Google+

Il vaneggiamento del grillino: «Ve la dico io la verità sull’11 settembre»

settembre 11, 2013

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. Mappo says:

    Certo, gli americani sapevano tutto di Pearl Harbour, così come sapevano tutto di Savo, di Tassafaronga, di Kasserine e delle Ardenne, tutte battaglie successive a PH dove gli americani, pur essendo in netto vantaggio, si fecero cogliere con le braghe calate e dove rimediarono cocenti disfatte, che dire, gli americani sono proprio un popolo di autolesionisti. E la cosa si è ripetuta, ad esempio quando la Corea del Nord invase la Corea del Sud nel 1950, tutto quello che la superpotenza nucleare poté inviargli contro furono 500 soldati senza carri armati e senza aerei, per trovare qualche carro dovettero girare per le isole del Pacifico a cercare qualche rottame che potesse essere riparato e mandato in tutta fretta in Corea, quando finalmente arrivarono dei carri nuovi fiammanti si accorsero che erano stati inviati senza radiatore e così al primo utilizzo fusero il motore in pochi minuti, ma si sa che gli americani sanno sempre tutto, il problema è che gli piace essere sconfitti.
    Pensare sempre a complotti perfetti, ad organizzazioni spietate che regolano la vita di tutti noi a volte può essere rassicurante, certamente più rassicurante che non pensare che sia l’incapacità e l’inettitudine cialtronesca dei capi politici e/o militari a cui affidiamo le nostre vite, a governare le vicende del mondo.

  2. Franco says:

    uahz uahz uhaz Bernini mi vergognerei a darti del demente….é come fare un osservazione tipo “il cielo é blu”, “l’erba é verde”….. sì sì….hai capito tutto Bernini hai i documenti: CSI, X Files, V per Vendetta, Matrix 1, 2 e 3, poi Ken il guerriero e Dragonball.

  3. Roberto says:

    Boh’ per me è troppo filo-americano!

    (non credo che USA si muova per il petrolio o gas, quando tra qualche anno avrà di nuovo l’autosufficienza. Si muove per l’ideologia di essere i castigamatti dell’universo!)

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se non hai ancora trovato il regalo giusto per te o per i tuoi amici di pedalate esplora la nostra lista di doni. 3EPIC WINTER RIDE – ISCRIZIONI A PARTIRE DA 10 EURO Nutrite una passione per la fat bike e vi piacerebbe farvi il regalo di pedalare sulla neve dal Lago ghiacciato di Misurina […]

L'articolo Bici, le idee regalo per il Natale 2017 proviene da RED Live.

I nuovi Michelin Road 5 alzano l’asticella: c’è più grip sul bagnato rispetto ai Pilot Road 4 e il degrado delle prestazioni è più costante

L'articolo Michelin Road 5, turistiche (non) per caso proviene da RED Live.

Nata dalla collaborazione tra Lapo Elkann e Horacio Pagani, la Pagani Huayra Lampo è una speciale one-off che s’ispira alla mitica Fiat Turbina

L'articolo Huayra Lampo, la Pagani di Lapo proviene da RED Live.

Una M5 è già di per sé abbastanza esclusiva e performante? Non tutti la pensano in questo modo. Tanto che la BMW ha presentato i nuovi accessori della linea M Performance dedicati alla berlina sportiva della Motorsport. Un’anteprima affiancata dall’unveiling della M3 30 Years American Edition. Una versione speciale allestita per celebrare i 30 anni […]

L'articolo BMW M5 M Performance: fibre preziose proviene da RED Live.

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download