Google+

Omofobia. La puntata di Uno Mattina

settembre 12, 2013

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

7 Commenti

  1. Gmtubini scrive:

    La conduttrice esordisce con questo straordinario incipit:
    “Non si può fare finta che NON ESISTE un problema di accettazione…”
    CIUCA!

    • cornacchia scrive:

      ???
      Non è proprio l’accettazione ciò che voi ritenete superfluo perseguire, in quanto già ampiamente raggiunta?

      • Gmtubini scrive:

        In verità io volevo solo rilevare che la dotta signorina avrebbe dovuto dire:
        “Non si può fare finta che NON ESISTA un problema di accettazione…”

        • cornacchia scrive:

          Si, va beh…ma direi che la sostanza sia più importante della forma.
          Che l’accettazione dell’omosessualità (attenzione: l’ACCETTAZIONE, non l’APPROVAZIONE) non sia un obiettivo raggiunto è un dato di fatto. E molti commenti che appaiono in questo sito lo dimostrano.
          E non si dica che l’unico motivo d’avversione riguarda il matrimonio gay perché se l’omofobia sparisse, nel senso che l’omosessualità venisse vissuta liberamente e tranquillamente, al pari dell’eterosessualit, scomparirebbe anche la richiesta assurda di introduzione del matrimonio gay.

          • Gmtubini scrive:

            Non sono un filosofo e quindi non so dire se la sostanza sia più importante della forma.
            Il fatto è che tu hai risposto a un mio intervento che aveva per oggetto la coniugazione di un verbo parlandomi, invece, della coniugazione degli omosessuali tra loro.
            Cosa ti dovrei rispondere io, a questo punto?
            Mah!
            Secondo me l’omofobia è ineliminabile dal momento che in parte essa funziona da capro espiatorio.
            Ovvero siccome è ineliminabile il disagio degli omosessuali che continuerà sempre ad affiorare dal profondo della loro coscienza, è parimenti ineliminabile il “bisogno” di trovare qualcosa a cui dare la colpa.

            • cornacchia scrive:

              In parte sono d’accordo con te.
              Ma questo avviene anche negli eterosessuali, ma, in quel caso, i sensi di colpa non vengono imputati alla società perché, nella società, di eterofobia non v’è traccia.
              Non giurerei altrettanto sull’omofobia sociale.

              Volevo capire una cosa (in totale buona fede e senza doppi fini, eh?!).
              Dire che l’omosessualità è anormale, secondo Te, è un’offesa ed implica delle penalizzazioni rispetto alla normalità oppure è come dire che avere le orecchie a sventola o gli occhi di colore diverso gli uni dagli altri è una stranezza della natura, inidonea a giustificare qualsivoglia discriminazione?

              A mio avviso, la risposta giusta è la seconda. Quindi, non capisco tutto questo baccano (da parte degli uni, quanto degli altri), sulla supposta anormalità omosessuale.

  2. Maria Teresa scrive:

    Che si voglia far passare l’omosessualità per situazione non patologica non risolverà certo i problemi di chi in tale situazione si trova. Il povero papa Francesco viene strumentalizzato più per cosa non ha detto che per quello che ha detto. Certo che nessuno può essere giudicato per le sue pulsioni e affezioni, se la sua ricerca di Dio è sincera ed autentica. Questo non significa, ad esempio, che la sodomia et similia siano virtù da apprezzare e da incoraggiare.Quanto poi a matrimoni gay.. il confronto tra chi li propone e chi li trova assurdi è impossibile:l’evidenza negata non può affrontare contenziosi di sorta. Si stanno cucendo vestiti nuovi all’imperatore e i bambini non sono ammessi alla prova, perchè, appunto, il re è nudo.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

È un dato di fatto: la mobilità a pedalata assistita è in costante crescita. A confermarlo sono i numeri: nel 2016 in Italia sono state acquistate 124.400 e-bike, prentemente mountain bike, con un incremento del 120% rispetto allo scorso anno. In sella alla bici elettrica il divertimento raddoppia, potendo contare sull’aiuto che il motore è […]

L'articolo EICMA 2017, le e-bike scendono in pista proviene da RED Live.

COSA: FLOW, la festa dello sport a Finale dura 10 giorni  DOVE E QUANDO: Finale Ligure, Savona, 22 settembre-1° ottobre Dal climbing alla mountain bike passando per il trail running, la speleologia e la barca a vela: si presenta gustoso il programma dell’8ª edizione del festival FLOW – Finale Ligure Outdoor Week. Dal 22 settembre al […]

L'articolo RED Weekend 22-24 settembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Non è una vettura qualsiasi. La nuova XC40, per Volvo, è la chiave della svolta. Il modello sulle cui spalle poggia la responsabilità di far compiere alla Casa svedese un vero e proprio balzo generazionale, aprendole le porte del segmento delle SUV compatte. Una vettura fondamentale nel processo di rilancio messo in atto dalla cinese […]

L'articolo Vista e toccata: Volvo XC40 proviene da RED Live.

Tutto è cominciato con il Mokka X, SUV compatto di grande successo con oltre 600.000 unità vendute; poi è stata la volta di Crossland X, crossover urbano più spazioso e versatile, che ha preparato il terreno alla novità Grandland X, SUV compatto da 4,48 metri che punta su linee muscolose e decise (condivide la piattaforma […]

L'articolo Nuovo Opel Grandland X proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana