Google+

Argentina. Femministe assaltano cattedrale. «Intolleranti come l’Isis»

ottobre 15, 2015

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

7 Commenti

  1. Giannino Stoppani scrive:

    Io ho presentato il mio dorso a chi mi percuoteva,
    e le mie guance a chi mi strappava la barba;
    io non ho nascosto il mio volto
    agli insulti e agli sputi.
    (Isaia 50:6)

  2. EquesFidus scrive:

    Quanto avvenuto, tra l’altro, è la fotocopia di quanto avvenuto il 10 ottobre 2012: stesse modalità, solo diversa città (allora Posadas); certamente non è un caso.

  3. Filippo81 scrive:

    Una Nazione in cui sono permesse queste aberrazioni è una nazione con istituzioni di me..a !

    • Giuseppe scrive:

      Esatto. Quindi tra poco arriveranno anche da noi.
      Provate a leggere – ci vuole pazienza ma vale la pena per informarsi – i commenti ai blog del “fatto quotidiano”: vedrete quale odio grondano contro noi cattolici, la chiesa, il papa. Di qualunque argomento tratti il blog, è sempre colpa nostra.
      Ho fatto la prova: se tenti di intervenire facendo un ragionamento pacato ma fermo, ti censurano. Però uno che scrive: “Se vado al potere la prima cosa che faccio è fucilare il Papa e tutti i preti” lo pubblicano [è di tre o quattro giorni fa].
      E i grandi [cogliere l’ironia nell’aggettivo, please …] vaticanisti e commentatori di Repubblica e Corriere alimentano di continuo questo odio con le loro vellutate falsità.
      Quindi, armarsi di santa pazienza e prepararsi alla testimonianza e alla lotta.

  4. yoyo scrive:

    Lo Stato e la nazione argentina non centrano nulla in queste cose, che sono transnazionali e non puoi farci granché. La democrazia così come è intesa oggi obbliga a far parlare tutti. La polizia è intervenuta tutto sommato tempestivamente. Piuttosto facciamoci domande sul furore agghiacciante di quelle donne, sul loro odio globale a tutto ciò che esprime amore alla vita. Giovanni Paolo II aveva ragione: quella è cultura di morte!

  5. Sebastiano scrive:

    Ma com’è che i giornali e le TV non ne hanno parlato? O non se ne può parlare per paura di offendere le assaltatrici e la loro “democratica e libera espressione” in favore dei loro “diritti civili”?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

COSA: FLOW, la festa dello sport a Finale dura 10 giorni  DOVE E QUANDO: Finale Ligure, Savona, 22 settembre-1° ottobre Dal climbing alla mountain bike passando per il trail running, la speleologia e la barca a vela: si presenta gustoso il programma dell’8ª edizione del festival FLOW – Finale Ligure Outdoor Week. Dal 22 settembre al […]

L'articolo RED Weekend 22-24 settembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Non è una vettura qualsiasi. La nuova XC40, per Volvo, è la chiave della svolta. Il modello sulle cui spalle poggia la responsabilità di far compiere alla Casa svedese un vero e proprio balzo generazionale, aprendole le porte del segmento delle SUV compatte. Una vettura fondamentale nel processo di rilancio messo in atto dalla cinese […]

L'articolo Vista e toccata: Volvo XC40 proviene da RED Live.

Tutto è cominciato con il Mokka X, SUV compatto di grande successo con oltre 600.000 unità vendute; poi è stata la volta di Crossland X, crossover urbano più spazioso e versatile, che ha preparato il terreno alla novità Grandland X, SUV compatto da 4,48 metri che punta su linee muscolose e decise (condivide la piattaforma […]

L'articolo Nuovo Opel Grandland X proviene da RED Live.

“Sì, bella la Turbo Levo ma ha poca escursione…” Beh, chi trovava la prima full a pedalata assistita di Specialized non abbastanza “maschia” ora ha di che ricredersi e, magari, sognare a occhi aperti. La nuova Turbo Kenevo FSR, infatti, con i suoi 180 mm di escursione (che peraltro al posteriore hanno il colore giallo […]

L'articolo Nuova Specialized Turbo Kenevo FSR proviene da RED Live.

A Milano settembre è il mese più bello. Anche per pedalare. Il 17 mattina l’hanno pensato in tanti, circa 1.800, schierati alla partenza della prima edizione della GF Milano. Dopo una notte di pioggia, infatti, lo sguardo poteva abbracciare verso nord il profilo innevato delle montagne, nella direzione che avrebbe preso la corsa. Due le […]

L'articolo GF Milano, in gara dalla città al cuore della Brianza proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana