Google+

Video – L’ascesa di Santorum, l’outsider cattolico su cui nessuno puntava (e che spaventa Obama)

febbraio 20, 2012 Benedetta Frigerio

Rick Santorum, che tutti davano per spacciato nella corsa contro Mitt Romney, ora è favorito. Se vi siete persi le prime tappe delle primarie repubblicane che decideranno lo sfidante di Obama, il video di tempi.it racconta cos’è successo Stato per Stato.

Il cattolico conservatore Rick Santorum, considerato una meteora, il 3 gennaio ha battuto a sorpresa in Iowa, il primo Stato in cui si è votato per le primarie repubblicane, il favorito Mitt Romney. Sembrava un’anomalia delle tante che i caucus riservano sempre agli elettori. Infatti, in New Hampshire, dove si è votato il 10 gennaio, pur rimanendo sul podio al terzo posto, in cima c’era ancora il favorito Romney. Il 21 in South Carolina, però, è stato l’altro candidato cattolico, il convertito Newt Gingrich, a vincere a sorpresa, con un distacco enorme sul mormone (arrivato secondo) e sull’altro rivale cattolico, ancora terzo. Santorum non sembrava più una meteora, ma solo un candidato destinato ad aggiudicarsi il terzo posto.

Romney poi ha vinto anche il 31 gennio in Florida e il 4 febbraio in Nevada. Ma tre giorni dopo, di nuovo a sorpresa, Santorum ha vinto in tre stati di fila (Missouri, Minnesota, Colorado) aggiudicandosi più delegati di tutti gli altri rivali di Romney. L’ultimo risultato è dell’11 in Maine. Romney ha vinto, ma Santorum ha ottenuto un risultato inaspettato che gli ha fatto racimolare altri punti. Il 28 febbraio si vota in Arizona e Michigan. Romney inizialmente era favorito, ma anche qui Santorum gli è passato davanti, ottenendo ancora più chances di vincere. Il vero test però sarà il 6 marzo, giorno del “Big tuesday”. Si voterà in 10 stati del Sud, dove Gingrich sembra il favorito, avendo investito qui tutti i suoi fondi. Ma Santorum potrebbe andare bene, vista anche la natura “conservative” di questi Stati e il favore che l’italo americano sta acquisendo tra la base. Il problema sarà convincere i grandi finanziatori ad appoggiarlo. Anche se con l’uomo dei miracoli le previsioni razionali non sembrano funzionare troppo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova Multistrada 1260 cambia radicalmente con le novità che riguardano circa il 30% del progetto; smussa gli spigoli vivi del motore precedente motore e guadagna nella guida ora più fluida e rotonda meno reattiva.

L'articolo Prova Ducati Multistrada 1260 proviene da RED Live.

Per le piccole inglesi supersportive è già tempo di pista. Al freddo dell'autodromo di Cremona partono i primi test della stagione. Il nuovo calendario prevede anche una trasferta al Paul Ricard. C'eravamo anche noi

L'articolo MINI Challenge, è già 2018 proviene da RED Live.

La 5 porte giapponese saluta da lontano le quattro generazioni che l’hanno preceduta, mostrando linee più slanciate e tante possibilità di personalizzazione. Si dota inoltre di dispositivi di controllo appannaggio di auto di segmento superiore. Prezzi a partire da 16.700 euro

L'articolo Prova Nissan Micra N-Connecta IG-T proviene da RED Live.

In Spagna lo conoscono tutti, da noi fa sussultare chi negli Anni 70 e 80 sognava il Lobito oppure aveva negli occhi l’inconfondibile colore blu di Pursang e Sherpa… La stella del marchio spagnolo brillò fino al 1983 per poi spegnersi definitivamente. Nel 2014 il pollice di Bultaco torna però ad alzarsi, grazie a uno […]

L'articolo Prova Bultaco Albero 4.5 proviene da RED Live.

Era dai tempi della Tribeca, uscita di produzione nel 2014, che la Subaru non si cimentava nel tema delle grandi SUV. Un’assenza che, dopo anni di successi negli States, ha penalizzato la Casa nipponica. Ora, però, i jap corrono ai ripari presentando, in occasione del Salone di Los Angeles, la nuova Ascent. Una sport utility […]

L'articolo Subaru Ascent: mai così grande proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download