Google+

La coppa delle sorprese è finita: record Uruguay sul tetto d’America

luglio 25, 2011 Daniele Guarneri

Con la vittoria per 3-0 sul Paraguay, l’Uruguay si aggiudica la 15ma Coppa America della sua storia, quella con cui supera anche l’Argentina. La celeste di Tabarez grazie a Suarez e alla doppietta di Forlan schianta i biancorossi, che fino ad ora si erano salvati solo grazie al numero uno Justo Villar

In Coppa America le sorprese sono finite. Nella finale tra Uruguay e Paraguay vince la favorita, la più forte, la più completa: la celeste di Tabarez schiaccia 3-0 i biancorossi dell’Albirroja. Niente ha potuto l’eroe, fino a quel momento, del Paraguay, il numero uno Justo Villar. La nazionale orfana del tecnico Martino e del suo vice, squalificati dopo la mega rissa nel finale della partita contro il Venezuela, era guidata dall’allenatore delle giovanili.

Il muro che ha eretto davanti al portiere ha resistito 12 minuti. Poi Suarez, prototipo dell’attaccante moderno, si inventa un sinistro che supera Villar con l’aiuto del palo. L’Uruguay avrebbe l’occasione di raddoppiare più volte, ma la maledizione del gol che ha colpito Forlan (più di un anno senza reti in nazionale) sembra proprio non volerlo mollare. Fino al 42′: palla riconquistata dall’ottimo Diego Perez, centrocampista del Bologna, che serve a Forlan una palla che dev’essere solo spinta in rete. L’attaccante questa volta non sbaglia e con un potente sinistro fa il 2-0.

Nel secondo tempo non c’è partita, la celeste controlla il risultato e allo scadere riesce a fare il terzo gol, ancora con Forlan che in contropiede pone fine alla sfida. Con il numero 10 azzurro diventa anche il marcatore più prolifico della nazionale di tutti i tempi (32 reti) e con la vittoria l’Uruguay è ora la nazionale che ha vinto più volte la Coppa America: 15 volte, contro le 14 dell’Argentina.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana