Google+

Viaggio a New York? State lontani dalla Coca-Cola

giugno 5, 2012 Elisabetta Longo

Anche il presidente Obama è stato redarguito dai medici americani: “Basta hot-dog, il presidente degli Stati Uniti deve dare il buon esempio a questa nazione ammalata di obesità”. E tutti a immaginarsi Obama che mangia insalata sugli spalti mentre assiste al suo amato baseball, per poi andare a ingozzarsi di hotdog tra un tempo e […]

Anche il presidente Obama è stato redarguito dai medici americani: “Basta hot-dog, il presidente degli Stati Uniti deve dare il buon esempio a questa nazione ammalata di obesità”. E tutti a immaginarsi Obama che mangia insalata sugli spalti mentre assiste al suo amato baseball, per poi andare a ingozzarsi di hotdog tra un tempo e l’altro. Se può soffrire lui, allora possono soffrire anche i newyorkesi, ha pensato il sindaco salutista Michael Bloomberg. Che ha deciso di tassare le bibite gasate, colpevoli di avere troppe calorie. Il provvedimento, qualora venisse approvato dal Board of Health, vieta a qualsiasi ristorante, bar, venditore ambulante, distributore automatico o altro di vendere bevande zuccherine e gasate nei contenitori extra large, al di sopra del mezzo litro. Certo, a noi europei al solo pensiero di bere mezzo litro di Coca Cola ogni ora viene la nausea, ma per gli americani è un’abitudine. Che Bloomberg vuole punire con una multa da 200 dollari.

I newyorkesi non sembrano averla presa bene. Il Center for Consumer Freedom, un ente che assomiglia alla nostra associazione dei consumatori, dice che si batterà perché tutti siano liberi di scegliere quanto calorie ingerire al giorno. Il New York Times sbatte in prima pagina un fotomontaggio in cui il sindaco appare vestito da tata con la didascalia: “La città non ha bisogno di babysitter, basta la crociata fatta contro il fumo. Speriamo solo che non si metta a controllare i parametri di diametro degli hamburger». Che il contrabbando di bibite gasate abbia inizio.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. I’ve recently started a site, the info you provide on this site has helped me tremendously. Thanks for all of your time & work. “The murals in restaurants are on par with the food in museums.” by Peter De Vries.

  2. I just want to mention I am newbie to weblog and absolutely savored your web site. Probably I’m going to bookmark your website . You surely come with awesome well written articles. Thanks for sharing with us your blog.

  3. Hi, i believe that i saw you visited my blog thus i came to “go back the desire”.I’m attempting to to find things to enhance my website!I suppose its good enough to use a few of your ideas!!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi