Google+

Vertice Ue: Euro e Grecia verranno salvati con un nuovo piano Marshall – Rassegna stampa/2

luglio 24, 2011 Redazione

L’Eurozona ha decretato il salvataggio della Grecia grazie alle misure decise ieri dal vertice straordinario dei 17 capi di Stato e di governo. Un piano in cinque mosse che prevede investimenti, aiuti pubblici con scadenze più lunghe e tassi di interesse più bassi, ulteriori prestiti calmierati e il via libera all’Efsf che potrà comprare titoli di Stato svalutati

L’Eurozona non abbandonerà né l’Euro né la Grecia e risponderà alla «situazione unica e grave» del paese ellenico con soluzioni «senza precedenti», come dice il comunicato finale del vertice straordinario dei 17 capi di Stato e di governo, preceduto e accompagnato da una forte ripresa dell’euro e di tutte le Borse, Milano in testa. Secondo il presidente francese Nicolas Sarkozy, la strada trovata è «un viottolo fiancheggiato da due strapiombi». Il Piano di salvataggio prevede cinque mosse.

Prima di tutto, viene tacitamente riconosciuta e accettata una situazione di default, di insolvenza parziale e temporanea della Grecia, che fino alla vigilia veniva respinta con decisione dalla Banca centrale europea: già i tassi di interesse dei prestiti futuri dell’Efsf, che saranno ridotti dal 4,5% al 3,5%, o le loro scadenze prolungate dagli attuali 7,5 anni a un minimo di 15 anni e un massimo di 30, implicano appunto un giudizio sottinteso di default. Ed è la prima volta che accade, in Europa” (Corriere, p. 2).

Secondo, le banche: “Gli investitori privati parteciperanno agli sforzi di salvataggio su base volontaria. Le principali opzioni previste sono lo swap (scambiare i Bond greci con titoli a più lunga scadenza e/o minori rendimenti) e il rollover (riacquistare i titoli greci alla scadenza) con un contributo netto complessivo di 37 miliardi” (Corriere, p. 2).

Terzo, il buy back: “Lo Stato greco, con i prestiti dell’Unione Europea, potrà riacquistare i Bond emessi e in mano ai diversi investitori, soprattutto le banche, ad un prezzo inferiore a quello originario. In questo caso il contributo netto per i conti pubblici greci sarà di 12,6 miliardi” (Corriere, p. 2).

Quarto, acquisti sul mercato: “Il fondo Efsf potrà ricapitalizzare le banche e acquistare il debito dei Paesi in difficoltà sul mercato secondario. L’obiettivo è quello di alleggerire la pressione sui tassi d’interesse dei Paesi ad alto debito, con un effetto ‘a cascata’ atteso sulle emissioni e le aste dei loro titoli pubblici” (Corriere, p. 2).

Quinto, il piano Marshall: “I fondi strutturali europei destinati alla Grecia dovranno essere sbloccati per sostenere il recupero dell’economia con nuove infrastrutture. Il nome deriva dal piano Usa per rilanciare le economie dell’Europa occidentale dopo la Seconda guerra mondiale, voluto dall’allora segretario di Stato statunitense George Marshall” (Corriere, p. 2).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana