Google+

«Ventimiglia ha accolto i migranti. Ma esistono tanti varchi per passare il confine…»

giugno 17, 2015 Chiara Rizzo

Intervista al sindaco della città ligure, Enrico Ioculano (Pd), che vive in prima linea l’emergenza migranti. «Vogliono passare la frontiera ma ci sono stati altri respingenti»

Enrico Ioculano, ventottenne sindaco Pd di Ventimiglia, ha vissuto ieri una giornata infernale, iniziata alle sette e trenta con un blitz delle forze dell’ordine italiane nella scogliera dei Balzi rossi, dove da qualche giorno un gruppo di migranti si era fermato in attesa di sconfinare in Francia, mentre la gendarmerie d’Oltralpe chiudeva la frontiera. Ieri mattina due persone sono state fermate, ci sono stati momenti di tensione, ma alla fine la maggior parte dei migranti è stata portata in Stazione dove è accudita dalla Croce rossa.

Lei in questi giorni ha detto che «i migranti fanno bene a passare il confine. Se conoscessi altri varchi per farlo, glieli direi». Esistono punti da cui si può passare in Francia senza essere visti e sono percorribili dai migranti?
La nostra è una città che ha un confine di decine di chilometri, non certo ristretto sui due passaggi presidiati dalle forze di polizia. Sentieri alternativi ce ne sono. La mia è una “battuta”, diciamo così. Ma negli anni queste strade alternative sono sempre state percorse, anche senza il mio suggerimento.

Il governo l’ha aiutata?
Sì. In particolare sono in contatto con il ministro Pinotti dal primo giorno di quest’emergenza. Il ministro si è fatta sentire più volte e ci ha dato una mano, per esempio quando giovedì ci siamo trovati, nel giro di 12 ore, centinaia di migranti e avevamo bisogno di contattare il ministero degli Interni per organizzare gli aiuti. È stata lei ad aiutarci a sbloccare la situazione.

Come sta rispondendo la città?
Ci sono 200-300 persone che arrivano ogni giorno. Fino alla settimana scorsa e da circa un mese c’erano arrivi continui di migranti, ma con numeri inferiori. Ogni sera arrivano circa 50-60 persone che ripartono all’alba verso la Francia. In questi giorni la situazione si è aggravata e l’aiuto della Croce rossa è stato indispensabile per alleviare i disagi dei residenti. Ma ho visto una grande mobilitazione da parte delle associazioni locali di volontariato. Hanno portato aiuti di ogni tipo, ad esempio vestiti ed alimenti, per dare man forte alla Croce Rossa e alla Caritas.

Cosa vogliono fare i migranti?
Vogliono passare la frontiera. Ci sono stati altri respingenti da parte della gendarmerie e mi auguro che la cosa possa risolversi al più presto.

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Jens scrive:

    Non possono farli passare direttamente per le montagne? OK, non sarà il massimo, però di certo la gendarmerie non potrà controllare ogni singolo kilometro del confine italia-francia.

  2. Franz scrive:

    “Siamo qui per essere venduti”: così i migranti – quasi tutti subsahariani – che sono parcheggiati nel centro di raccolta di Zaouia, in Libia, un 50 chilometri ad ovest di Tripoli. Due inviati di Le Monde sono riusciti a avvicinarli (non si conoscono i particolari): come risultai dai loro agghiaccianti racconti, diversi sono rtimasti vittime di retate delle ‘autorità’ libiche della zona e del momento.
    “Le autorità ci accusano di voler partire per l’acqua, ma è falso”, dice uno (Le Monde lo mostra in video): “C’è chi viene preso in casa, negli appartamenti, altri sono presi per strada; come me, io sono stato preso per strada”.
    “I veri traghettatori sono loro”, spiega un compagno. “Dicono agli europei che ci hanno catturato in mare ma è falso! Ci stanno vendendo. Sono loro che gestiscono la prigione e organizzano le partenze per andare in Italia. Sono padroni di appartamenti in riva all’acqua, raccolgono la gente nelle ‘connection houses’. La ‘connessione’ sono loro, la fanno tra di loro, è il loro business. Siamo qui per essere venduti, alcuni a quasi mille dinari (libici). Mangiamo pochissimo, Quando arrivate voi giornalisti, fanno finta, è organizzato”.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana