Google+

Venezuela nel caos per le proteste anti-Maduro. Tre morti

febbraio 13, 2014 Chiara Rizzo

Un’ondata di manifestazioni, organizzate in particolare dagli studenti contro il presidente, denunciano l’aumento della criminalità, il fallimento economico, il mancato rispetto dei diritti umani.

Sono tre le persone morte in Venezuela nel corso di un’ondata di manifestazioni studentesche e dei cittadini in generale contro il presidente Nicolas Maduro, erede politico di Chavez. Stanotte l’ultima vittima in ordine temporale è stato un manifestante che è stato ucciso con un’arma da fuoco a Chacao, un quartiere di Caracas. Ieri era stato ucciso nel centro della capitale anche uno studente di 24 anni, colpito alla testa da un proiettile sparato da alcuni sostenitori del governo che hanno aperto il fuoco sulla folla. La terza vittima invece è caduta nel fronte dei filo governativi ed è uno dei leader del collettivo 23 gennaio. Solo intorno alla mezzanotte la situazione nella capitale è tornata più calma.

LE PROTESTE. I manifestanti – i cortei sono stati organizzati in questi giorni soprattutto dagli studenti – sono scesi in piazza per denunciare i fallimenti del governo sia dal punto di vista delle politiche economiche, sia per l’aumento della criminalità e il mancato rispetto dei diritti umani. Almeno 20 sono le persone che sono rimaste ferite nel corso delle proteste e altre 30 persone sono state arrestate con l’accusa di incitazione alla violenza, come è stato riferito dal ministro dell’Interno venezuelano, Miguel Rodriguez Torres. I manifestanti però sono di nuovo scesi in strada, protestando davanti gli uffici del procuratore federale, e chiedendo il rilascio di 13 delle persone arrestate perché fermate illegalmente. Un gruppo di studenti ha anche dato fuoco a cassonetti in strada e prelevato frammenti di marciapiede, improvvisando dei “sanpietrini” da lanciare verso la polizia, che a quel punto ha reagito sparando in aria. Le televisioni venezuelane non hanno trasmesso le immagini di questi scontri, ma diversi giornalisti stranieri, tra cui anche quelli di Associated press, hanno testimoniato di essere stati fermati in strada dai poliziotti che hanno distrutto loro le macchine fotografiche. Sono in corso anche manifestazioni organizzate dai filo-governativi a sostegno di Maduro.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download