Google+

Venezuela. Civili giudicati da tribunali militari

maggio 15, 2017 Redazione

L’opposizione si è rivolta direttamente all’esercito per chiedere l’apertura di un dialogo. Le forze armate sono sempre schierate con il presidente Maduro.

venezuela-protesta-maduro-caracas-ansa

Articolo tratto dall’Osservatore romano – Non si ferma l’ondata di proteste e violenze in Venezuela. L’opposizione si è rivolta direttamente all’esercito per chiedere l’apertura di un dialogo. Le forze armate si sono sempre schierate con l’erede politico di Hugo Chávez, il presidente Nicolás Maduro.

Il presidente dell’Assemblea nazionale, Julio Borges, unico organo istituzionale controllato dall’opposizione, ha dichiarato: «Faccio appello al ministro della difesa, Vladimir Padrino López, affinché apra le porte a un dialogo sincero, anche all’interno delle forze armate». Non è la prima volta che l’opposizione cerca di aprire un dialogo con le forze armate per attenuare le tensioni e cercare soluzioni positive alla difficile crisi in corso.

Anche ieri a Caracas ci sono stati numerosi tafferugli tra polizia e manifestanti. Non sono stati segnalati morti né feriti. Nelle ultime sei settimane si sono registrati 38 morti e centinaia di feriti.

Questo mentre il confronto politico va avanti in maniera sempre più dura. Il procuratore generale, Luisa Ortega Díaz, ha denunciato il fatto che civili sarebbero giudicati da tribunali militari, in aperta violazione della costituzione. Ortega ha ricordato che «la costituzione garantisce che i civili siano giudicati dalla giustizia ordinaria». Critiche sono state lanciate anche dal segretario generale dell’Organizzazione degli stati americani (Osa), Luis Almagro.

Il paese attraversa una gravissima crisi economica e sociale. Nell’anno appena trascorso — secondo i dati del ministero della sanità — 11.466 bambini sono morti prima di raggiungere il primo anno di vita, il 30 per cento in più dell’anno precedente. Tra le cause, figurano setticemia, polmonite, nascita prematura e difficoltà respiratorie. Lo stesso rapporto indica un incremento del 65 per cento della mortalità materna (legata a gravidanza o a parto) con 756 decessi nel 2016. Aumentati anche del 75,4 per cento i casi di malaria, una malattia che sembrava essere stata sradicata.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download