Google+

Vasco Rossi, anche i guru steccano. E pure annoiano se ci fanno la morale da bar

settembre 12, 2011 Redazione

Polemica tra un inserto di Avvenire e il rocker dopo le sue recenti dichiarazioni in favore della marijuana. Il cantante oggi pubblica sul suo sito un commento un po’ banale sulla libertà. Ma dov’è il Vasco che era capace di cantare storie spiazzanti senza farci troppe prediche?

Sull’ultimo numero di Bologna Sette, allegato settimanale di Avvenire, è apparso un commento in prima pagina su “Vasco Rossi, anche i guru steccano”. La polemica è sulle ultime esternazioni del cantante che ha recentemente detto che a far uso di marijuana «non è mai morto nessuno» e, a proposito della sua salute, «se era cancro non mi sarei curato. Antidolorifici e Caraibi, ecco quello che avrei fatto. Perché non voglio soffrire, voglio morire allegro». 

«Anche un osannato “rocker” – scrive Bologna Sette – non può essere esentato dai limiti dettati dal bene comune». Per poi proseguire scrivendo: «E invece in questa storia, a cui vorremmo “trovare un senso anche se un senso non ce l’ha”, il male c’è. Eccome. Perché, complice il piedistallo della celebrità, si ingannano i più giovani e i più fragili illudendoli che le sostanze non fanno male. Mentre invece portano, e lo sappiamo tutti, se non all’immediato suicidio fisico a quello strisciante e drammatico dell’”io“». 

Vasco, oggi, sul suo profilo di Facebook sembra tornare sulla questione con un commento titolato “Prima di tutto definiamo il significato della parola Libertà“. Un fervorino un po’ scontato e molto intriso di luoghi comuni, quelli che di solito si orecchiano nei bar. Ma Vasco Rossi non era lo splendido cantore della precarietà esistenziale, amato da migliaia di fan proprio perché sapeva tradurre in immagini disagi e speranze di una generazione? Insomma: non lo amiamo proprio perché, a differenza dei cantanti impegnati, non ci ha mai fatto una “predica”? Che fine ha fatto quel Vasco? Questo, al massimo, può finire a fare una comparsata con Fazio nel prossimo “Vieni via con me“.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

I nuovi Michelin Road 5 alzano l’asticella: c’è più grip sul bagnato rispetto ai Pilot Road 4 e il degrado delle prestazioni è più costante

L'articolo Michelin Road 5, turistiche (non) per caso proviene da RED Live.

Nata dalla collaborazione tra Lapo Elkann e Horacio Pagani, la Pagani Huayra Lampo è una speciale one-off che s’ispira alla mitica Fiat Turbina

L'articolo Huayra Lampo, la Pagani di Lapo proviene da RED Live.

Una M5 è già di per sé abbastanza esclusiva e performante? Non tutti la pensano in questo modo. Tanto che la BMW ha presentato i nuovi accessori della linea M Performance dedicati alla berlina sportiva della Motorsport. Un’anteprima affiancata dall’unveiling della M3 30 Years American Edition. Una versione speciale allestita per celebrare i 30 anni […]

L'articolo BMW M5 M Performance: fibre preziose proviene da RED Live.

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

PROLOGO Cento anni fa, era il 4 novembre 1917, nella fase più cruenta del grande conflitto mondiale, prese il via la 13ª edizione del Giro di Lombardia. Incredibile come solo undici giorni dopo la tragica battaglia di Caporetto (24 ottobre), che ci costò 12.000 morti, 30.000 feriti e oltre 260.000 prigionieri, la Gazzetta dello Sport […]

L'articolo Giro di Lombardia, 100 anni dopo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download