Google+

Van Rompuy: meno rigore, più investimenti per occupazione

giugno 23, 2014 Chiara Rizzo

Il presidente uscente del Consiglio europeo lavora anche sulle indicazioni degli “sherpa” inviati da Roma, in vista del semestre di presidenza italiano: si punta su lavoro, crescita e competitività

“A Union of jobs, growth and competitiviness”: è il capitolo della nuova agenda della Commissione Ue cui sta lavorando Herman Van Rompuy, che segna forse più evidentemente di ogni altra cosa il lavoro svolto da Matteo Renzi nei suoi ultimi viaggi a Bruxelles e in vista del semestre di presidenza italiana. Il documento di Van Rompuy sarà pronto per dopodomani, mercoledì 25 e sarà reso pubblico il giorno dopo al vertice dei capi di stato e di governo Ue: nel documento di Van Rompuy potrebbe confluire anche parte del documento inviato dall’Italia in cui si sottolinea che “una rissa sulle nomine sarebbe incomprensibile agli occhi dei cittadini europei”, mentre occorrerebbe piuttosto “Incoraggiare le riforme strutturali a livello nazionale, pilastro della nuova agenda politica”.

TEMPI DI CAMBIAMENTO. D’altra parte è da una settimana che prosegue il lavoro diplomatico degli “sherpa” italiani e europei per arrivare ad un giro di boa nella politica comunitaria. Basta con l’austerità, i tagli, il rapporto deficit/Pil che non guarda a nient’altro. Lo stesso presidente uscente del Consiglio europeo ha capito in modo chiaro – e per questo ci lavora in prima persona con questo documento – la necessità di una nuova “Agenda dell’Unione in un periodo di cambiamento” (questo il titolo), dove l’attenzione è puntata ai sostegni e agli investimenti per l’occupazione e ripresa economica. In particolare Roma sta premendo in queste ore affinché nel capitolo dedicato al lavoro e alla crescita si dia anche spazio agli investimenti privati e ad un mercato unico dell’energia (che potrebbe consentire maggiori risparmi alle imprese). Inoltre a Bruxelles si lavora per limare il capitolo sul rispetto dei parametri di Maastricht, con l’introduzione del concetto di “margini di manovra” più flessibili, solo per quanto riguarda le riforme strutturali.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi