Google+

Ma il Pd da che parte sta sull’utero in affitto?

maggio 15, 2016 Leone Grotti

Eleonora Cimbro, deputata Pd, critica la maternità surrogata e viene attaccata dai compagni di partito. Ma non si era detto contrario alla pratica anche Renzi?

cimbro-pd-utero-affitto

Eleonora Cimbro è una donna «violenta», una madre che usa il suo amore «per condannare ed escludere», una persona che discrimina i suoi simili. Il modo in cui la deputata del Pd è stata attaccata dai suoi compagni di partito, i giovani di “Diritti democratici”, è preoccupante e ha rilevanza politica.

CONTRO L’UTERO IN AFFITTO. Cimbro ha pubblicato il 4 maggio una foto su Facebook nella quale allatta suo figlio. E ha scritto: «A proposito di #surrogacy… Io continuo a credere che il legame che si crea tra una mamma ed un bimbo nella vita prenatale sia fortissimo e che nessuna mamma volontariamente doni il proprio figlio ad altri per altruismo… E questo legame dura #tuttalavita».

LE PAROLE DI RENZI. La presa di posizione contro la maternità surrogata della deputata dovrebbe essere popolare nel suo partito, visto che il leader e premier Matteo Renzi ha dichiarato a febbraio: «La stragrande maggioranza degli italiani condanna con forza pratiche come l’utero in affitto che rendono una donna oggetto di mercimonio: pensare che si possa comprare o vendere considerando la maternità o la paternità un diritto da soddisfare pagando mi sembra ingiusto».

ACCUSE DEM. Eppure gli stessi membri del Pd hanno attaccato Cimbro accusandola di «usare il gesto più amorevole che un essere umano possa fare verso un suo simile per dire esattamente il contrario di quello che il suo gesto rappresenta: che ci sono amori, figli, che sono meno amori, meno figli di altri. Esattamente come i nostri avversari ideologici e politici più estremisti, fanatici e scorretti, lei usa la difesa dell’amore, per escludere l’amore».

PD INAFFIDABILE. Il testo di accusa dei ragazzi dem è stato subito ripreso dalla senatrice Pd Monica Cirinnà, promotrice della legge sulle unioni civili e paladina dei diritti senza doveri. Da che parte sta allora il Pd? Per ora ondeggia come una banderuola al vento, ma di certo non è dalla parte delle donne, visto che sembra incapace di reagire davanti a chi insulta una madre solo per aver detto che nessuna donna “regalerebbe” mai volentieri suo figlio. Anche le femministe di SeNonOraQuando Libere hanno chiesto a Renzi di intervenire, ma il loro appello è scivolato via come l’acqua sulla pietra. Da quando si sono schierate contro la maternità surrogata, non se le fila più nessuno.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Cisco scrive:

    Renzi ha già detto da che parte sta: ha giurato sulla Costituzione (quella prima o quella dopo la riforma?), mica sul Vangelo! Parola di boy scout in affitto.

  2. Rosamaria scrive:

    Il dolore più grande è che chi governa intanto ci chiede di fingerci ignoranti ed anche incapaci di intendere e volere!
    Ma l’utero in affitto e l’eterologa lo sanno tutti che è una forma di schiavitù e se permettete non tanto o non solo della donna affittata, che tutto sommato compie un atto di volontà, ma dell’embrione, che non potendosi difendere nè con le parole nè con i fatti viene deportato. Vi dice niente questo verbo?
    Questa è la forma più deleteria di schiavitù che si sia mai conosciuta, poichè non si fa a volto scoperto, non si svolge in un pubblico mercato, si basa sulla menzogna, e per il nuovo nato è una strada senza ritorno.
    Ma poi mi chiedo: si parla ostinatamente di diritto all’autodeterminazione a proposito di questi temi, ma autodeterminazione di chi e di che?
    Speriamo che le elezioni facciano giustizia e mandino a casa i bugiardi.
    Vera

  3. Sebastiano scrive:

    Dalla parte dei voti, il PD sta dalla parte dei voti.
    E siccome nei mass media più potenti il mainstream divulgato è quello, si fa presto a fare i conticini.
    Se volesse eliminare il problemino (almeno a parole) basterebbe fare una leggina (ci vorrebbero meno di due giorni) per stabilire che la pratica dell’utero in affitto è da considerarsi reato universale, e di conseguenza che è penalmente perseguibile chiunque la usi (almeno a parole e fatte salve le sentenze creative).
    Ma se ne guarda bene: il suo segretario, al riguardo, dopo le iniziali e timide affermazioni di concordare in linea di massima sul questo principio, si è ben guardato dal riaprire la bocca (e sì che è chiacchierone).
    Il motivo è semplice: siccome la famiglia arcigaia è di parere diametralmente opposto e siccome a ottobre si vota…beh, la conclusione è semplice.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana