Google+

Usa, editorialista liberal scrive: chi non si riconosce in de Blasio non è per forza razzista. I giornali: «Licenziatelo»

novembre 14, 2013 Redazione

Il caso Richard Cohen, firma progressista del Washington Post, finito nella bufera per aver sostenuto che c’è un’America diversa dalla “rivoluzionaria” New York

Richard Cohen, descritto dal Foglio come un «elegante editorialista ebreo e progressista», dunque l’esatto contrario del classico «trombone della destra bianca», martedì 12 novembre ha firmato un commento per il Washington Post in cui sottolinea alcuni elementi della “rivoluzione” incarnata dal nuovo sindaco di New York de Blasio (il «bianco sposato a una donna nera e con due figli misti» eccetera) cercando di spiegare però che anche in America esiste una gran parte di cittadini, i conservatori, che non sentono tale “rivoluzione” come espressione del proprio mondo. Non per questo, ha scritto il paladino liberal Cohen, essi possono essere tacciati di razzismo. Si può ancora dire una cosa del genere?

No. Non si può. Infatti, come racconta il Foglio, contro Cohen «è subito partita una campagna di demonizzazione che ma mostrato, se mai ce ne fosse ancora bisogno, il volto intollerante del politicamente corretto». L’Huffington Post ha chiesto ai colleghi del Washington Post «per favore licenziate quest’uomo», e analoghe richieste sono arrivate da Atlantic, Salon, Gawker, Slate e Msnbc.com. Fortunatamente però Cohen gode dell’appoggio del suo direttore. Almeno «per ora», sottolinea il Foglio.

Riproponiamo il passaggio del commento di Cohen che tanta indignazione ha suscitato:

«Il partito repubblicano non è razzista, come Harry Belafonte dice del Tea Party, ma è intimorito dall’espansione del governo, dal secolarismo, dal mainstreaming di quella che una volta era l’avanguardia. Le persone con idee convenzionali devono respingere il riflesso faringeo quando considerano il sindaco di New York, un uomo bianco sposato a una donna nera e con due figli misti. Devo ricordare che la moglie di Bill de Blasio, Chirlane McCray, era lesbica? Questa famiglia rappresenta i cambiamenti culturali in corso in alcune parti – non tutte – dell’America. Per i conservatori, questo non assomiglia al loro paese».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Sergio scrive:

    Stiamo parlando di un sindaco eletto da meno del 25 per cento degli aventi diritto. Ma di cosa stiamo parlando? Quando vanno a votare solo il 25 per cento degli aventi diritto, di che cosa stiamo parlando? Meno di un elettore su 4 ha deciso di votare De Blasio, e i media parlano di rivoluzione culturale? Lo so, le colpe sono sempre di chi non va a votare, che permettere al peggio della nostra società di affermarsi e detenere il potere. Peggio di chi vota per il male fa certamente che decide di non andare a votare, diventando il miglior alleato del male

    • claudio scrive:

      e basta con lo scaricare le responsabilita’ sugli elettori!
      Son li’ eletti, facciano le loro scelte e ne gestiscano le conseguenze.
      Se non sono capaci di accettare (meglio sarebbe: evitare) le critiche, non si definiscano “democratici”, ma quantomeno permalosi.
      Che poi, se non ho visto male, il programma del suo concorrente era praticamente identico.
      Giusto sulle tasse si differenziava, ma almeno li’ sanno che quelle son promesse che mai si mantengono…

  2. Pascal scrive:

    “Le persone con idee convenzionali devono respingere il riflesso faringeo quando considerano il sindaco di New York, un uomo bianco sposato a una donna nera e con due figli misti.” Chiedo scusa ma questa frase significa che le persone di idee conservatrici provano nausea all’idea di un matrimonio misto. Mi sbaglio? Perchè se non mi sbaglio ho davvero qualche difficoltà a considerare quest’uomo come un paladino del conservatorismo vittima dello sciovinismo progressista.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“Traffico in tilt”, “Caos viabilità”, “Bus e tram a singhiozzo”, “Allarme smog e traffico record” sono solo alcuni esempi di titoli che puntualmente leggiamo sui vari canali di informazione e di situazioni che ci troviamo ad affrontare quasi ogni giorno. Ciò si verifica anche nella Capitale, dove la viabilità è una questione tra le più complesse a livello europeo […]

L'articolo Lo scooter “al minuto” eCooltra sulle strade della Capitale proviene da RED Live.

Tempo di restyling per una delle vetture meno convenzionali – almeno esteticamente – degli ultimi anni. In occasione del Salone di Shangai, la crossover Lexus NX beneficia di un lifting di dettaglio cui si accompagnano affinamenti a livello tecnico volti a incrementare il comfort dei passeggeri e a rendere più dinamico il comportamento della vettura. […]

L'articolo Lexus NX: il restyling è sportivo proviene da RED Live.

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

Vi abbiamo già parlato del legame (inconsueto) che c’è tra l’ibericissima Seat e l’italianissima Ducati (entrambe con un tedeschissimo proprietario). Un po’ come se lo Jamon Serrano si gemellasse con il Prosciutto di Parma. L’accordo di collaborazione Seat-Ducati una delle tappe nella consegna di una Leon Cupra nuova fiammante ai piloti Ducati Dovizioso e Lorenzo. Nonostante un […]

L'articolo Un Leon di pilota, Dovizioso va in CUPRA proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana