Google+

Uomo inglese si identifica come donna. La polizia canadese lo trasferisce nella prigione femminile

febbraio 13, 2014 Benedetta Frigerio

Avery Edison, 25 anni, transessuale, ha valicato illegalmente i confini del Canada. Dopo la polemica sul web ha ottenuto di andare in carcere con le donne

transessualeSul suo passaporto alla voce “sesso” si legge «femmina». Non perché lo sia, ma perché è così che si sente. Con questo documento l’inglese Avery Edison, 25 anni, transessuale travestito da donna, ha valicato illegalmente i confini canadesi.
Alla dogana il ragazzo è stato fermato non per via del sesso, ma perché il documento era irregolare, a causa del permesso di soggiorno scaduto e in cui era riconosciuto come uomo. Mentre la polizia lo tratteneva per gli accertamenti, Edison ha inviato un tweet alla fidanzata, Romy Sugden, spiegandole indignato che, in attesa dell’udienza, la polizia lo avrebbe trasferito nella struttura di detenzione maschile di Milton. Sugden, a sua volta, ha usato twitter per informare il portale canada.com, riportando così le parole rivolte dalla polizia al fidanzato: «Genitali maschili equivalgono a prigione maschile».

LA POLEMICA. La commissione dei diritti umani canadese aveva chiarito che «la pratica vigente consente di soggiornare in strutture di detenzione femminili, o in altre, solo ai maschi che si sono sottoposti a intervento chirurgico», altrimenti «il singolo sarà collocato in una struttura in base al proprio sesso di nascita in un’area protetta». Ma la notizia ha destato così grandi polemiche che, alla fine, Edison è stato trasferito nella struttura di detenzione femminile di Milton.

PRECEDENTI GROTTESCHI. Edison ha raccontato di essere «cresciuto in una famiglia che mi ha voluto per sostituire il primogenito morto. Perciò, quando dissi a mia madre che volevo essere una ragazza, so di averle dato un dispiacere». Nonostante si sentisse una donna, il giovane era fidanzato con una ragazza.
Un caso simile si era già verificato: a dicembre, in Scozia, un uomo transessuale, Peter Laing, era stato incarcerato in una prigione femminile per poi essere trasferito in un’altra maschile. Era, infatti, accaduto che alcune detenute lo avevano denunciato per aver avuto rapporti sessuali con alcune di loro.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. Mappo scrive:

    E se le detenute del carcere femminile non gradissero la presenza di questo uomo, (perché si tratta di un uomo)?
    Mi vengono in mente le polemiche e le risse sfiorate in parlamento quando Vladmir Luxuria si ostinava a voler usare i bagni delle donne e diverse parlamentari glielo volevano impedire.

  2. malta scrive:

    mica scemo il ragazzo :-)

    • diabolik scrive:

      Hai ragione Malta. secondo me il furbacchione preferisce m giustamente stare in compagnia di ragazzotte… ah ah ah, così, le .come al solito, “perspicaci” autorità britanniche e canadesi hanno creato un precedente che si ripeterà non di rado in futuro…. ah ah ah

    • diabolik scrive:

      Hai ragione Malta. secondo me il furbacchione preferisce giustamente stare in compagnia di ragazzotte… ah ah ah, così, le .come al solito, “perspicaci” autorità britanniche e canadesi hanno creato un precedente che si ripeterà non di rado in futuro…. ah ah ah

  3. luca scrive:

    a me sembra che un avrebbe molti vantaggi nel rimanere in carcere!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana