Google+

Uomo inglese si identifica come donna. La polizia canadese lo trasferisce nella prigione femminile

febbraio 13, 2014 Benedetta Frigerio

Avery Edison, 25 anni, transessuale, ha valicato illegalmente i confini del Canada. Dopo la polemica sul web ha ottenuto di andare in carcere con le donne

transessualeSul suo passaporto alla voce “sesso” si legge «femmina». Non perché lo sia, ma perché è così che si sente. Con questo documento l’inglese Avery Edison, 25 anni, transessuale travestito da donna, ha valicato illegalmente i confini canadesi.
Alla dogana il ragazzo è stato fermato non per via del sesso, ma perché il documento era irregolare, a causa del permesso di soggiorno scaduto e in cui era riconosciuto come uomo. Mentre la polizia lo tratteneva per gli accertamenti, Edison ha inviato un tweet alla fidanzata, Romy Sugden, spiegandole indignato che, in attesa dell’udienza, la polizia lo avrebbe trasferito nella struttura di detenzione maschile di Milton. Sugden, a sua volta, ha usato twitter per informare il portale canada.com, riportando così le parole rivolte dalla polizia al fidanzato: «Genitali maschili equivalgono a prigione maschile».

LA POLEMICA. La commissione dei diritti umani canadese aveva chiarito che «la pratica vigente consente di soggiornare in strutture di detenzione femminili, o in altre, solo ai maschi che si sono sottoposti a intervento chirurgico», altrimenti «il singolo sarà collocato in una struttura in base al proprio sesso di nascita in un’area protetta». Ma la notizia ha destato così grandi polemiche che, alla fine, Edison è stato trasferito nella struttura di detenzione femminile di Milton.

PRECEDENTI GROTTESCHI. Edison ha raccontato di essere «cresciuto in una famiglia che mi ha voluto per sostituire il primogenito morto. Perciò, quando dissi a mia madre che volevo essere una ragazza, so di averle dato un dispiacere». Nonostante si sentisse una donna, il giovane era fidanzato con una ragazza.
Un caso simile si era già verificato: a dicembre, in Scozia, un uomo transessuale, Peter Laing, era stato incarcerato in una prigione femminile per poi essere trasferito in un’altra maschile. Era, infatti, accaduto che alcune detenute lo avevano denunciato per aver avuto rapporti sessuali con alcune di loro.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. Mappo scrive:

    E se le detenute del carcere femminile non gradissero la presenza di questo uomo, (perché si tratta di un uomo)?
    Mi vengono in mente le polemiche e le risse sfiorate in parlamento quando Vladmir Luxuria si ostinava a voler usare i bagni delle donne e diverse parlamentari glielo volevano impedire.

  2. malta scrive:

    mica scemo il ragazzo :-)

    • diabolik scrive:

      Hai ragione Malta. secondo me il furbacchione preferisce m giustamente stare in compagnia di ragazzotte… ah ah ah, così, le .come al solito, “perspicaci” autorità britanniche e canadesi hanno creato un precedente che si ripeterà non di rado in futuro…. ah ah ah

    • diabolik scrive:

      Hai ragione Malta. secondo me il furbacchione preferisce giustamente stare in compagnia di ragazzotte… ah ah ah, così, le .come al solito, “perspicaci” autorità britanniche e canadesi hanno creato un precedente che si ripeterà non di rado in futuro…. ah ah ah

  3. luca scrive:

    a me sembra che un avrebbe molti vantaggi nel rimanere in carcere!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“Traffico in tilt”, “Caos viabilità”, “Bus e tram a singhiozzo”, “Allarme smog e traffico record” sono solo alcuni esempi di titoli che puntualmente leggiamo sui vari canali di informazione e di situazioni che ci troviamo ad affrontare quasi ogni giorno. Ciò si verifica anche nella Capitale, dove la viabilità è una questione tra le più complesse a livello europeo […]

L'articolo Lo scooter “al minuto” eCooltra sulle strade della Capitale proviene da RED Live.

Tempo di restyling per una delle vetture meno convenzionali – almeno esteticamente – degli ultimi anni. In occasione del Salone di Shangai, la crossover Lexus NX beneficia di un lifting di dettaglio cui si accompagnano affinamenti a livello tecnico volti a incrementare il comfort dei passeggeri e a rendere più dinamico il comportamento della vettura. […]

L'articolo Lexus NX: il restyling è sportivo proviene da RED Live.

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

Vi abbiamo già parlato del legame (inconsueto) che c’è tra l’ibericissima Seat e l’italianissima Ducati (entrambe con un tedeschissimo proprietario). Un po’ come se lo Jamon Serrano si gemellasse con il Prosciutto di Parma. L’accordo di collaborazione Seat-Ducati una delle tappe nella consegna di una Leon Cupra nuova fiammante ai piloti Ducati Dovizioso e Lorenzo. Nonostante un […]

L'articolo Un Leon di pilota, Dovizioso va in CUPRA proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana