Google+

Un uomo accusato di pedofilia assolto perché la bambina era “consenziente”. Don Di Noto: «È una cosa inaudita»

dicembre 10, 2013 Benedetta Frigerio

«Se fosse vera, la sentenza della Cassazione è un aborto giuridico». Intervista al presidente dell’Associazione Meter, che ha appena ricevuto un telegramma da papa Francesco

È di sabato la notizia dell’assoluzione di un uomo di 60 anni colto in flagrante mentre abusava di una bambina di 11. La Cassazione, secondo quanto riportato dal Quotidiano di Calabria, avrebbe ribaltato la sentenza del tribunale di Catanzaro che aveva condannato l’uomo a 5 anni di carcere.
Secondo il quotidiano, la Suprema Corte avrebbe riconosciuto come attenuante il fatto che la piccola, affidata ai servizi sociali dalla madre, fosse consenziente. La vicenda risale a tre anni fa, quando l’uomo fu trovato a letto con la minorenne. «Se quanto scritto dal giornale fosse vero, si tratterebbe non solo di una sentenza inaccettabile, ma di un aborto giuridico. Non esiste attenuante di questo tipo in nessuna legge italiana. Secondo il diritto vigente non si può parlare di consenso dei minorenni», spiega a tempi.it don Fortunato Di Noto, fondatore dell’Associazione Meter, famosa per la lotta contro la pedofilia.

BRUTALMENTE USATA. «Oltre a ledere il diritto – prosegue Di Noto -, come si fa a sostenere che i minorenni siano capaci di amore consenziente e stabile? Questa è una menzogna che se inizia a insinuarsi apre pertugi pericolosi: anche se la piccola avesse avuto più anni non ci sarebbero scuse. Non c’è maturità affettiva stabile neppure negli adolescenti. In questo caso poi la piccola, con una famiglia problematica alle spalle e quindi ancor più bisognosa di amore, è stata brutalmente usata». Basta il sentimento a rendere legale un’unione? «Avanti di questo passo e legalizzeranno la pedofilia. Vogliono farlo? Abbiano il coraggio di dirlo apertamente».

UNA LUNGA LOTTA. È dal 1995 che Meter si battete contro la pedofilia, avendo tra i primi stanato quei gruppi e siti che cercano di renderla accettabile parlando di autodeterminazione del bambino. Anche a livello medico, esistono tentativi di non dipingere più la pedofilia come una patologia: «Però – risponde Di Noto – il diritto italiano non lascia spazi di ambiguità in merito. E fino a prova contraria il governo nel 2012 ha firmato la Convenzione di Lanzarote per la protezione dei minori dall’abuso e dallo sfruttamento sessuale. Anche per questo sono scioccato. Stiamo aspettando di leggere la sentenza. Nel caso fosse tutto vero, non staremo in silenzio di fronte a un insulto di questo tipo: ai bambini, agli italiani, alla legge, alla democrazia».

UN MODELLO PER LA CHIESA. Papa Francesco ha inviato in questi giorni un messaggio a Meter, in occasione dell’apertura di una nuova casa per l’accoglienza di minorenni abusate. Il Pontefice invita l’associazione a «proseguire sulla strada del generoso impegno del servizio ai più piccoli». Queste parole, nota il sacerdote, «sono un segnale, l’ennesimo, di papa Francesco per la lotta in difesa dei minori e contro la pedofilia. L’attuale Pontefice sta proseguendo sulla scia di Benedetto XVI».
Il ringraziamento è arrivato a ridosso dell’istituzione della commissione per la protezione dei minori voluta per consigliare la Santa Sede nell’impegno di protezione dei bambini e nella pastorale delle vittime degli abusi. «Il nostro modello – spiega – è un cammino fatto di supporto psicologico, legale ma anche spirituale delle vittime. Facciamo  prevenzione andando nelle scuole, diocesi, istituzioni. Teniamo monitorati i siti, i programmi televisivi. Affermiamo la dignità dell’essere umano in tutte le strutture sociali, politiche, culturali e sanitarie, collaborando per la corretta gestione dei relativi servizi. Questa è la strada: cercare di arrivare dappertutto per mantenere desta l’attenzione e le coscienze sulla dignità di ogni persona per proteggere i bambini. Anche per questo attendiamo risposte chiare dalla corte di Cassazione».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

9 Commenti

  1. Fael says:

    Condanno fermamente l’episodio sono contrarissimo alla pedofilia, però faccio notare come la legge a suo piacimento dichiara la capacità di discernimento di un minore.
    Mi spiego: nelle separazioni o divorzi il minore anche undicenne viene chiamato a decidere se vuole stare con mamma o papà, ma l’ottimo per lui sarebbe non perdere un genitore, in Belgio hanno approvato la legge sulla eutanasia estendibile anche ai minori, basta che il minore sia consapevole di quello che fa, in Spagna se non ricordo male si sono verificati casi di sedicenni che volevano abortire contro il parere dei loro genitori e un giudice lo ha permesso, viceversa però come è successo a Roma dove ragazzine quasi maggiorenni si prostituivano senza essere minacciate, per la legge italiana è sempre stupro.
    Con questo non voglio dire che i minorenni non siano capaci di discernimento ma se fino alla maggiore età decidono i loro genitori per me è meglio.

  2. Jack says:

    Finta Giovanna, che grama esistenza la tua…

  3. Mario says:

    Ritengo la sentenza assurda, analizziamo la legge. L’art. 414 bis del c.p. punisce in primis l’istigazione ai reati 600 bis (prostituzione minorile, e non è questo il caso), 600 ter (pornografia minorile), 600 quater (detenzione di materiale pedopornografico), 600 quinquies (turismo sessuale), 609 bis (violenza sessuale), 609 quinquies (corruzzione di minorenne), 609 octies (violenza di gruppo) ed infine 609 quater (atti sessuali con minorenni ed è il nostro caso). quest’ultimo articolo di legge, di per se, non presenta nessuna fattispecie di scusante, infatti la CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE – SENTENZA 6 dicembre 2012, n.47220, stabilisce per l’appunto la piena tutela del minore e l’incompatibilità dello stesso ad aver raggiunto una piena capacità di esprimere un valido consenso nell’ambito sessuale, quindi ritengo la sentenza riferita nell’articolo (che per la precisione non parla di assoluzione, ma annullamento della sentenza di condanna con rinvio degli atti alla corte di appello per valutare come attenuante “la relazione sentimentale” intercorrente tra i due) forzata e assurda, anche se è d’uopo ricordare che non è la prima volta che una sentenza tende ad andare in questa direzione, ricordo la sentenza della suprema Corte nr. 6329 del 17 febbraio 2006. Infine, giusto per precisazione, riportare un link in cui si dovrebbe evincere che per la medicina la pedofilia non è una malattia è FALSO.

  4. marzio says:

    Roba da manicomio criminale !

  5. giuliano says:

    ma non avete capito che la pedofilia è un reato solo quando si può indicare un prete che la esercita ??

  6. luca says:

    60 anni – 11 anni … come faceva ad essere consensiente?
    cmq, un altro caso di pedofilia etero!

  7. Su Connottu says:

    Temo che siamo solo all’inizio.
    Aspettate che esca il DSM VI…

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.