Google+

Uno contro tutti e ha vinto lui: Donald Trump

novembre 9, 2016 Redazione

Ieri Repubblica titolava “La grande paura”, nel tentativo di esorcizzare la vittoria di quello che, da oggi, verrà dipinto come l’uomo nero da tutti i media progressisti. Non è così

Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, il quarantacinquesimo dopo Barack Obama. Era uno contro tutti, e ha vinto lui, sbaragliando tutte le previsioni. Hanno sbagliato i sondaggisti, che fino a ieri davano in vantaggio Hillary Clinton. Hanno sbagliato le Borse, che oggi perdono. Hanno sbagliato i grandi media e i quotidiani americani (57 endorsement per Hillary, solo due per The Donald). Hanno sbagliato praticamente tutte le star di Hollywood e i grandi cantautori, apertamente schierati con la candidata democratica.

Trump ha conquistato la maggioranza degli Stati, riuscendo a inanellare una serie di successi in tutti quelli in bilico. Trump ha battuto Clinton, la candidata antipatica, ma sopratutto ha battuto Obama, il presidente premio Nobel che ha deluso gli Stati Uniti, sebbene qui da noi si sia continuato per anni a dipingerlo come un Messia. Trump ha battuto anche l’establishment repubblicano, mai così freddo e ostile con un suo candidato. Loro, almeno, si possono consolare con la conquista del congresso.

Ieri Repubblica titolava “La grande paura”, nel tentativo di esorcizzare la vittoria di quello che, da oggi, sarà dipinto come l’uomo nero da tutti i media progressisti. Non è così. Il tipo è bizzarro e contraddittorio, volgare e imprevedibile, e nemmeno noi siamo suoi fan. Ma urlare “al lupo, al lupo” è esattamente ciò che ha consentito la sua vittoria. Anche perché a gridarlo erano lupi travestiti da agnelli, e gli americani lo hanno capito.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Piccole, economiche ma capaci di grandi cose, le nuove moto dedicate ai patentati A2 possono piacere anche al motociclista navigato. Abbiamo confrontato tre naked di questa categoria.

L'articolo Confronto: KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R proviene da RED Live.

Piccole ma capaci di grandi cose, le nuove moto dedicate ai patentati A2 possono piacere anche al motociclista navigato. Qui la prova della BMW G 310 R.

L'articolo BMW G 310 R proviene da RED Live.

In Svezia ci hanno preso gusto. Dopo aver fatto registrare il nuovo record sullo 0-400-0 km/h, strappato alla Bugatti Chiron, il costruttore nordico si è spinto oltre, conquistando con la hypercar Koenigsegg Agera RS il primato di vettura di serie più veloce del pianeta con 468 km/h. La Hennessey Venom GT si “ferma” a 435 km/h Nel […]

L'articolo Koenigsegg Agera RS è l’auto più veloce del mondo proviene da RED Live.

Grazie alla collaborazione di Garage Italia Custom Volkswagen propone due serie speciali della T-Roc. Chiamate Black e Cyber, saranno realizzate in 50 esemplari ciascuna e vendute attraverso Amazon

L'articolo Black e Cyber, la Volkswagen T-Roc di Lapo proviene da RED Live.

Le vetture elettriche sono considerate il futuro dell’automobile, ma non hanno ancora riscosso il successo auspicato. Ecco i migliori modelli a zero emissioni, suddivisi per fasce di prezzo.

L'articolo Le migliori auto elettriche proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download