Google+

Union Jack: quarta notte di violenza a Belfast

gennaio 7, 2013 Redazione

50 le persone ferite, 70 i fermi. E sabato sarebbero comparse anche alcune armi da fuoco. Nel Nord Irlanda proseguono da ormai un mese le proteste contro la rimozione della bandiera britannica da alcuni palazzi.

Quarta notte consecutiva di scontri a Belfast. La protesta lealista contro la rimozione dell’Union Jack dal palazzo del Belfast City Hall, approvata con una mozione ormai più di un mese fa, continua a fasi alterne da ormai da inizio dicembre, con manifestazioni pacifiche che spesso si chiudono in violenza. Da una parte gli unionisti, dall’altra la polizia, tante volte oggetto di lancio di oggetti di ogni sorta. Anche ieri è accaduto così: un corteo ha invaso Short Strand, nella zona est della città, ma appena prima che si chiudesse, ecco che gli agenti della PSNI sono stati colpiti con mattoni, transenne, bottiglie, con scontri poi proseguiti a lungo nelle ore più buie.

SPARI CONTRO LA POLIZIA. Le scene peggiori si erano però viste il giorno prima, sempre nel centro della capitale nordirlandese. Qui un migliaio di manifestanti si erano fatti trovare fuori dal Belfast City Hall, per una protesta pacifica. Finita la marcia, molotov e mattoni hanno preso il posto delle bandiere, ed è scoppiata la guerriglia: il conto dei feriti e degli arrestati aumenta di giorno in giorno. 50, ad oggi, le persone portate in ospedale, la gran parte agenti, mentre 70 sono i fermi. Tra questi anche un uomo di 38 anni, che possedeva una pistola: diversi poliziotti hanno denunciato la presenza di alcune armi da fuoco tra i manifestanti. Per molti, l’intensità e l’organizzazione crescente degli scontri è sinonimo di un’unica regia all’origine, e si teme un coinvolgimento di gruppi paramilitari.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana