Google+

L’unico motivo per cui ho invidiato Cuba

dicembre 4, 2016 Fred Perri

I vanti di Cuba erano i sigari, la sanità, il rum, la Bodeguita del Medio e lo sport. Ricorderò sempre la breve conversazione con Alberto “El caballo” Juantorena

alberto-juantorena-atlanta-1996-ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Se n’è andato Fidel Castro, il lider maximo. Non so perché, mi è sempre stato più simpatico di Che Guevara. Il primo, a parte qualche vecchio comunista, Gianni Minà, Paco Pena, Mimmo Locasciulli, Mohammed Ali e Diego Armando Maradona (secondo la favolosa gag di Fiorello), non se lo filava più nessuno, il secondo, che forse era pure peggio, continua a vendere gadget. Certo, Fulgencio Batista che stava all’Avana prima di Fidel era un bel fetente pure lui.

Castro, mollate le questioni politiche, mi fa venire in mente la grande ricchezza di sportivi cubani, alcuni dei quali ho avuto il piacere di conoscere. Ricorderò sempre, una notte ad Atlanta 1996, la breve conversazione con Alberto “El caballo” Juantorena, campione olimpico dei 400 e degli 800 a Montreal 1976.

Io e Gianni Riotta stavamo cenando a notte tarda quando lo vedemmo a un tavolo dello stesso ristorante e lo salutammo: «Caballo». Lui si alzò e venne a salutarci. Fu l’unica volta in cui avvertii la nostalgia di non essere comunista.

I vanti di Cuba erano lo sport, i sigari, il sistema sanitario, il rum e la Bodeguita del Medio. Aggiungerei alcune canzoni, magari fasulle, però Hasta siempre comandante mi commuove ogni volta.

Ma ricorderò Fidel per il più grande slogan sportivo della storia che la censura perbenista de sinistra riportava tronco. Invece eccolo, intero: hasta la victoria siempre, tambien un empate no es mal.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

F1 2017 è un generatore virtuale di adrenalina. Un racing game emozionante e coinvolgente, completamente personalizzabile in base alle proprie esigenze. Il nuovo gioco di Codemasters affina la buona ricetta del 2016 e (ri)propone un solidissimo “simcade”, ovvero un efficace ibrido tra simulazione impietosa e arcade permissivo, immediato e profondo. Il risultato? Senza controllo di trazione […]

L'articolo F1 2017 è pura adrenalina virtuale proviene da RED Live.

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

Tucano Urbano gioca d’anticipo su EICMA e presenta ora la collezione autunno/inverno 2017/2018. Per chi viaggia in moto 365 giorni all’anno.

L'articolo Tucano Urbano collezione autunno/inverno 2017/2018 proviene da RED Live.

Il prezzo d’attacco è prossimo a 10.000 euro, ma non per questo sono una scelta povera. Ecco una guida alle utilitarie più economiche, performanti e meglio accessoriate.

L'articolo Le migliori auto a 10.000 euro proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana