Google+

Una petizione non si nega a nessuno

gennaio 18, 2013 Elisabetta Longo

Il social network è il posto perfetto per esprimere un pensiero, quando e come si vuole. Quasi mai quel pensiero cambierà i destini del mondo, ma l’importante è farsi sentire. Uno dei modi più diffusi per alzare la voce è rappresentato dalle condivisione di petizioni online, che spuntano come funghi. Sarà per questo motivo che […]

Il social network è il posto perfetto per esprimere un pensiero, quando e come si vuole. Quasi mai quel pensiero cambierà i destini del mondo, ma l’importante è farsi sentire. Uno dei modi più diffusi per alzare la voce è rappresentato dalle condivisione di petizioni online, che spuntano come funghi. Sarà per questo motivo che raccolgono sempre pochissime adesioni? A dirla tutta, anche gli argomenti sottoposti a giudizio sono di dubbia importanza. O almeno lo erano, fino al momento in cui è comparsa la petizione per le pedine del Monopoli. Il classicone da tavolo ha deciso di rinnovarsi e mettere nella scatola nuovi giocatori. Le pedine del Monopoli sono in metallo, e hanno forme diverse che riproducono un ferro da stiro, un ditale, uno scarpone, un cappello a cilindro, un terrier. Ora una di queste pedine abbandonerà i giocatori per essere rimpiazzata da un soggetto più attuale per il ventunesimo secolo. Difficile abituarsi certo, ma addirittura una raccolta firme?

WE, THE PEOPLE. Con l’idea di “conoscere l’opinione della gente” la Casa Bianca tempo fa ha aperto una sezione sul suo sito ufficiale chiamata “We, the people”. Qui ogni comune cittadino può esprimere le sue idee. Alcuni hanno scritto di volere il rapper Psy al concerto del Rockfeller centre di Natale, altri chiedono più bandiere nella piazza dell’11/9 a New York, altri  vogliono proibire ai poliziotti di uccidere i cani di famiglia durante le retate. La piattaforma più utilizzata per dare sfogo alle proprie battaglie è senz’altro iPetition.com, che pare aver già raccolto oltre 20 milioni di firme. Una delle ultime petizioni propone di far riassumere i doppiatori originali dei Pokemon.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana