Google+

Un giallo milanese per entrare “nella mente del Pci”

febbraio 21, 2016 Redazione

L’esordio narrativo di Lodovico Festa è la storia di un delitto che rivela “dall’interno” un pezzo di verità sul potere e il contropotere nell’Italia anni Settanta

lodovico-festa-la-provvidenza-rossa-copertinaUn viaggio nella vita quotidiana del Partito comunista milanese degli anni Settanta. Si intitola La provvidenza rossa (Sellerio editore, 15 euro) ed è l’esordio narrativo di Lodovico Festa, giornalista e scrittore, tra i fondatori del Foglio e collaboratore di Tempi. Ma soprattutto dirigente del Pci milanese.

Autunno 1977, zona Sempione. Una sventagliata di mitra ha ucciso una giovane fioraia. Accanto al corpo, nel chiosco di via Procaccini, una copia dell’Unità, perché Bruna Calchi, la vittima, era iscritta al Pci, dirigente della sezione e del circolo Arci, dove si occupava di teatro e diritti gay. L’inchiesta è affidata a un giovane funzionario, moderno e progressista ma capace di stare al mondo; e subito incorre in un primo mistero: l’arma del crimine, una Maschinenpistole in uso alla Wehrmacht.

Contemporaneamente, «per evitare eventuali provocazioni e trappole», muove la controinchiesta del Pci. Se ne occupa il vecchio Peppe Dondi con il suo vice ingegner Cavenaghi. Peppe, un ferreo partigiano di quelli che hanno attraversato guerre civili e clandestinità, ingaggia con la polizia una corsa volta a scoprire prima la verità per occultarne un’altra.

L’autore, in quegli anni dirigente comunista, sceglie nella prosa lo stile narrativo di un ex funzionario di partito che, a decenni di distanza, si confessa. Un romanzo in cui sono stati inventati il crimine che scatena la vicenda, la trama, la soluzione finale, e i protagonisti; ma dove c’è pure un pezzo importante di memoria, che forse sarebbe difficile riportare con la stessa evidenza in un saggio di storia.

Leggere La provvidenza rossa significa perciò capire un po’ di più cosa fu il Pci, come funzionava la mente di dirigenti e militanti, come si muoveva l’invisibile macchina del potere e del contropotere.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana