Google+

Un formidabile Albertini spiega perché Formigoni non si deve dimettere

giugno 25, 2012 Redazione

Intervistato dal Corriere, l’ex sindaco di Milano difende a spada tratta il governatore: «La Lombardia è un modello. Quelle contro Formigoni sono tutte accuse da provare mentre non c’è nulla da provare sul buon governo della Regione»

Alla domanda «cosa c’entra la Puglia con Formigoni?», Gabriele Albertini, europarlamentare del Pdl, ex sindaco del capoluogo lombardo, non si scompone: «Formigoni, dopo 20 anni di governo, viene indagato, sempre che lo sia veramente, con quella che è pur sempre un’accusa e non una condanna. Ci sono governatori che sono in sella da due soli anni come Vendola che si ritrovano con i bilanci dissestati e gli assessori in prigione. Quale severità si dovrebbe usare con loro? Altro che dimissioni, ci vorrebbe l’ostracismo, l’esilio temporaneo perché costituiscono una minaccia per la regione. Con il divieto di rientrare nei confini della Puglia per dieci anni come nell’antica Grecia…».

Nell’intervista che appare oggi sul Corriere della Sera, Albertini difende a spada tratta il governatore lombardo: «La politica, i media e la magistratura hanno usato un occhio di riguardo confronti di qualcuno» perché «per analogia, Formigoni rispetto a Vendola è un santo. Lui, almeno per il calcolo delle probabilità, ha avuto 20 anni per commettere degli errori. E se per 20 anni non sei mai stato sfiorato da uno schizzo di fango e nella situazione più critica possibile – nel senso che sappiamo quanto sia attenta, solerte e aggressiva la Procura nello scrutare quello che avviene nel centrodestra e poi magari si dimentica di Penati – il problema certamente c’è, però bisogna mantenere un giudizio equilibrato». Che consiste, secondo Albertini, nel rilevare che «nessuno ha potuto smentire i numeri circolati durante il Lombardia day. La Lombardia ha un’amministrazione eccellente, non ha buchi di bilancio, costa infinitamente meno di altre regioni. È un modello. Quelle contro Formigoni sono tutte accuse da provare mentre non c’è nulla da provare sul buon governo della Lombardia». Sul tanto richiesto «passo indietro», auspicato dall’opposizione, l’intervistato non ha dubbi: «Tutti si dimenticano che se cade il presidente, e lui non è tenuto a dare le dimissioni, cade la Regione. E così si butta via tutta la legislatura. Mancano tre anni di governo e il senso di responsabilità può indurre a mantenere il ruolo per ragioni etico-istituzionali».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. viccrep scrive:

    chi viene dalla menzogna sa solo insultare bravo

    • Luigi Lupo scrive:

      Caro Viccrep lei evidentemente si riferisce ad Albertini che sostiene che Vendola fà il governatore da due anni ed invece governa la Puglia dal 2005 ed è al secondo mandato. Ed anche in riferimento a Penati il caro Albertini è smentito dai fatti in quanto abbiamo saputo un bel pò di cose che riguardano l’ex sindaco di Sesto San Giovanni, altra prova che la magistratura lavora si a senso unico ma che è quello di indagare sulle cose poco chiare a prescindere dalla tessera di partito dell’eventuale indagato. A Milano indagano più sul centro destra? e se per caso avessero ragione? Spero solo che nessuno, come spesso capitato a Berlusconi, venga assolto per prescrizione.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana