Google+

Un amore di impresa. Storia dei coniugi Fumagalli

luglio 15, 2014 Elisabetta Longo

Da quando sono sposati, condividono tutto: la famiglia e il lavoro. Lui si sveglia alle tre e mezza e lei alle quattro. «Con questi orari e con questi ritmi, se non condividessimo tutto, come faremmo a vederci?»

impresa_fumagalliUna famiglia pronta a condividere tutte le ore della giornata. Non tutti sarebbero disposti a vivere una vita così, molti avrebbero paura. I Fumagalli, no, invece. Danilo e Antonella sono sposati dal 1° gennaio del 1981 ed è da allora che lavorano insieme nell’azienda che era del papà di Danilo, il signor Mario. «Io avevo appena 18 anni, ero una ragazzina, ma quando mi è stato proposto di andare a lavorare lì, ho pensato che non ci potesse essere nulla di più bello che poter lavorare con mio marito e stare sempre con lui», racconta a tempi.it..

SPOSATI DAL 1981. Antonella Rosa Villa e Danilo Fumagalli sono una delle coppie “premiate” dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza, nell’iniziativa Brianza Economica, arrivata al settimo anno. Quest’anno il tema era “Un amore di impresa”, teso a omaggiare i valori della famiglia e del lavoro, dell’operosità e della tenacia, più forti dei momenti di crisi. In totale, nella provincia di Monza e Brianza sono 11500 i matrimoni diventati “lavorativi”, una scelta di vita fatta anche dalla Fumagalli Danilo Srl, che da quattro generazioni commercia all’ingrosso frutta e verdura. «È stato mio suocero ad avermi accolto come fossi figlia sua e mi ha fatta crescere nell’azienda di famiglia come fossi stata sempre parte di loro. È stato come avere un secondo papà, un appoggio in più in uno stile di lavoro molto impegnativo. A guardarci dall’esterno sembriamo pronti solo a sacrifici. Mio marito si alza alle 3 e mezza, io lo seguo a ruota dopo una mezz’ora, e poi si avanti senza sosta per tutto il giorno», spiega la signora Antonella. A un occhio estraneo potrebbe sembrare strana questa vita, e invece per i Fumagalli è naturale così: «Con questi orari e con questi ritmi, se con mio marito non avessi condiviso anche il lavoro, oltre che la vita, come avremmo mai fatto a vederci? Dopo più di trent’anni penso ancora sia stata la scelta giusta».

UNA FIGLIA IN AZIENDA. C’è stato anche il tempo per crescere tre figlie. Una di loro, Erica, ha deciso di accompagnare i genitori in questa sfida quotidiana. «Si era laureata in Bocconi e stava facendo il suo cammino, lavorava già da parecchi anni. Poi un giorno mi ha detto: “Papà, voglio venire a lavorare con voi”», racconta Danilo. «Siamo ancora increduli, ma siamo anche felici, perché da quando c’è lei l’azienda ha preso una piega nuova, che è andata contro il mercato un po’ fermo di questi ultimi anni». Non ci si dedica più solo ai piccoli negozi, si è presa d’assalto la grande distribuzione, perfino il mercato on line. «Lavorare è stato il mezzo per stare insieme, ora lo è anche per stare insieme a nostra figlia», continua Antonella. «Lavorando si supera tutto, anche la fatica che ti fa arrivare alle 8 di sera stanco e convinto che il giorno dopo lascerai tutto. E invece il mattino seguente sei convinto di potercela fare, anche perché hai accanto a te parte della tua famiglia». Si lavora quasi 365 giorni all’anno nell’azienda Fumagalli, perché di frutta e verdura c’è sempre bisogno. «Adesso ci siamo concessi una settimana di ferie. Siamo io e mia moglie. Che è un po’ come portarsi comunque il lavoro in vacanza», conclude ridendo il signor Danilo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

A Milano settembre è il mese più bello. Anche per pedalare. Il 17 mattina l’hanno pensato in tanti, circa 1.800, schierati alla partenza della prima edizione della GF Milano. Dopo una notte di pioggia, infatti, lo sguardo poteva abbracciare verso nord il profilo innevato delle montagne, nella direzione che avrebbe preso la corsa. Due le […]

L'articolo GF Milano, in gara dalla città al cuore della Brianza proviene da RED Live.

Le righe, si sa, rubano la scena a qualsiasi altro indumento del guardaroba e non tutti se le possono permettere. Ciò che ha fatto Rapha con questa fantasia, protagonista della nuova collezione Cross, è stato scegliere un accostamento di tonalità elegante e, soprattutto, ispirato all’abbigliamento indossato da Jeremy Powers (Rapha-Focus Team) alla conquista del titolo di campione nazionale […]

L'articolo Rapha presenta la nuova collezione Cross proviene da RED Live.

F1 2017 è un generatore virtuale di adrenalina. Un racing game emozionante e coinvolgente, completamente personalizzabile in base alle proprie esigenze. Il nuovo gioco di Codemasters affina la buona ricetta del 2016 e (ri)propone un solidissimo “simcade”, ovvero un efficace ibrido tra simulazione impietosa e arcade permissivo, immediato e profondo. Il risultato? Senza controllo di trazione […]

L'articolo F1 2017 è pura adrenalina virtuale proviene da RED Live.

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana