Google+

Ucraina. Il governo di Kiev bombarda la cattedrale di Sloviansk. Diocesi: «Neanche i nazisti sparavano contro la propria gente»

luglio 1, 2014 Redazione

Nessuno è rimasto ferito e la chiesa ha subito poco danni. Durissimo il comunicato della diocesi ortodossa: «È difficile capire come cittadini dello stesso paese possano fare questo»

sloviansk-cattedrale-ucraina-kiev-poroshenkoLa cattedrale di Sant’Alessandro Nevsky a Sloviansk è stata bombardata domenica durante la Messa delle 10 dall’esercito ucraino poco prima della fine del cessate il fuoco voluto dal presidente Petro Poroshenko. La chiesa non ha subito danni e nessuno degli oltre mille fedeli che si erano rifugiati all’interno sono rimasti feriti, come riferito da un comunicato della diocesi, che però ha duramente criticato il governo ucraino.

GOVERNO CONTRO SEPARATISTI. La città è da tempo in mano ai separatisti filorussi e il nuovo governo di Kiev ha dichiarato la sua intenzione a riprenderne il controllo. Lo scorso 29 giugno, riporta la diocesi, «il bombardamento è cominciato alle 10 durante la liturgia. I fedeli avevano appena iniziato a cantare il Padre Nostro quando il primo colpo è stato sparato. Poi sono seguiti altri e uno ha ridotto in cenere il panificio situato a pochi metri dalla cattedrale».

«PREGHIERE E PIANTI». Quando il bombardamento è cominciato anche chi era davanti alla chiesa, dove di solito vengono distribuiti gli aiuti umanitari, «è entrato di corsa in chiesa. I fedeli hanno cominciato a inginocchiarsi e a pregare Dio piangendo. Diverse vetrate della chiesa sono crollate al suolo rompendosi. Il bombardamento è durato mezz’ora ma nessuno è rimasto ferito e noi non abbiamo interrotto la Messa».

«NEANCHE I NAZISTI». Alla fine del comunicato, la diocesi ortodossa ha lanciato durissime accuse contro il governo di Kiev: «È difficile capire come cittadini dello stesso paese possano fare questo. Neanche i nazisti sparavano contro la propria gente. E qui invece… Come pensano di giustificarsi davanti a Dio? Non oso immaginarlo». La chiesa era già stata colpita da spari o razzi sei volte quest’anno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Maria Pia scrive:

    Neanche i nazisti sparavano contro la propria gente, questa è la verità. Come credere a chi democraticamente usa le bombe?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana