Google+

Tutti per l’Italia. Berlusconi e la grande coalizione. Casini ci sta. Bersani no

marzo 2, 2012 Redazione

Tutti per l’Italia. Questo sarebbe il nome che piace a Silvio Berlusconi per andare oltre il Pdl. Una sorta di grande coalizione “da Fioroni a Formigoni” che mandi in soffitta il Pdl (il cui nome e acronimo non piace al Cavaliere) e che riunisca le forze moderate italiane. Dentro il Terzo Polo e il Pd e fuori le estreme (Lega e sinistra radicale).

Tutti per l’Italia. Dell’idea, nei corridoi della politica, si parla da tempo, ma la novità – a quanto scrive oggi il Foglio – è che il Cavaliere ne avrebbe parlato esplicitamente con Angelino Alfano e Denis Verdini. L’esperienza di questi mesi di governo Monti (con lo spread in continuo ribasso e i sondaggi che premiano – per paradosso – un esecutivo che continua a chiedere sacrifici) hanno convinto l’ex premier che la formula è quella giusta. Quindi si va oltre il Pdl per tornare alla vecchia formula della Casa della Libertà, allargata a quei settori dell’ex centrosinistra (leggi: Api di Rutelli) e Pd (leggi: ala Letta e popolari) che ci stanno. Insomma lo schema, per dirla in rima, è “da Fioroni a Formigoni”.

Problemi.
1) Casini, per accettare, deve salvare la faccia e non tornare indietro rispetto al mantra degli ultimi due anni (“ok, ma senza Berlusconi”). Per questo, la proposta deve arrivare da Angelino Alfano, non dal Cavaliere.
2) La Lega. Berlusconi finge di tenere una porta aperta all’ex alleato in vista delle prossime amministrative, ma è chiaro che “Tutti per l’Italia” metterebbe fuori gioco il Carroccio. Infatti, per capire come hanno usmato la vicenda quelli del partito di Bossi, basta vedere la prima pagina della Padania oggi in edicola.
3) Bersani. Il segretario del Pd s’è subito affrettato a dichiarare che l’idea berlusconiana è fuori da qualsiasi tipo di ragionamento politico. Bersani ha il problema dell’ala sinistra del partito, quella più oltranzista e vicina alla Cgil. Sa che gran parte del suo elettorato non è moderato e teme la scissione. Ma deve decidersi. Pena rimanere seduto tra due sedie. 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. paolo delfini scrive:

    I POLITICI IN OCCIDENTE DIVENTANO SEMPRE PIU’ PATETICI, NON SI RENDONO ANCORA CONTO CHE TANTI CITTADINI HANNO ORMAI CAPITO CHE ESSI SONO SOLO DEI RIDICOLI BURATTINI MANOVRATI DAL POTERE REALE.I LORO DISCORSI ED ATTI SONO ORMAI PENOSI!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana