Google+

Tunisino all’estero calpesta il Corano e pubblica la foto su internet: indagato in patria, «avvisata l’Interpol»

settembre 28, 2013 Leone Grotti

In Tunisia non esiste una legge sulla blasfemia ma con il partito islamista Ennahda i casi portati in tribunale si sono fatti sempre più numerosi

Un giovane tunisino che risiede all’estero ha pubblicato sui social network una foto in cui pesta con i piedi una copia del Corano. Il ministro degli Interni tunisino ha fatto sapere che «abbiamo aperto un’inchiesta preliminare per verificare se la foto è stata scattata in territorio tunisino e abbiamo avvisato l’Interpol perché siano prese le dovute contromisure».

NON È LA PRIMA VOLTA. Le autorità del paese nordafricano non hanno fornito maggiori dettagli sull’identità del ragazzo e sul paese dove risiede, ma l’iniziativa non è nuova per il governo islamista Tunisino. Nel marzo 2012, Jabbeur Mejri, ateo, è stato condannato a sette anni e mezzo di prigione per aver pubblicato su internet alcune caricature di Maometto. Alla stessa pena e per lo stesso motivo è stato condannato anche Ghazi Beji, che poi ha ottenuto l’asilo politico in Francia.

PROCESSI PER BLASFEMIA. In Tunisia non esiste una legge sulla blasfemia, ma da quando il partito islamista Ennahda, contestatissimo in questi giorni, ha preso il potere in seguito alla Primavera araba i casi di blasfemia portati in tribunale si sono fatti sempre più numerosi.

CHIUDERE I BAR PER IL RAMADAN. A luglio il ministro degli Affari religiosi Noureddine Khadmi ha proposto che tutti i bar e i ristoranti del paese venissero chiusi durante il Ramadan, perché inutili e perché rappresenterebbero una tentazione per i musulmani. Con buona pace di chi appartiene a un’altra religione o non è praticante o è ateo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. giuliano says:

    se se ne accorgono i PM italiani lo metteranno sotto inchiesta

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi