Google+

Tremonti è un genio, ma sul Medioevo si sbaglia

settembre 11, 2017 Renato Farina

Tremonti e Sgarbi chiamano il loro nuovo partito Rinascimento per opporlo all’oscurantismo medievale, ma se tratta solo di pregiudizi

Convegno ''Big Data e privacy. La nuova geografia dei poteri''

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Stavolta scartiamo, nel senso di togliere la carta, due caramelle. Una dolce, l’altra lievemente inacidita.

1. L’intervista di Francesco a Dominique Wolton ha fatto parlare di sé soprattutto per i sei mesi in cui l’allora padre Bergoglio, 42enne, consegnò “alcune cose” irrisolte alla psicanalista ebrea per farsi aiutare. E capiamo che ne trasse beneficio anche lei, al punto di chiamarlo al suo capezzale di moribonda. Boris Godunov, contadino russo rivoltoso, ha trovato consolazione altrove. Tra le pagine ce n’è una che riguarda “La classe media”. Non intendendo una categoria sociale, ma i cristiani che non sono chiamati a missioni epiche, ma alla semplicità. Dice Francesco: «C’è così tanta santità (nel popolo cristiano). C’è una parola che voglio utilizzare nella Chiesa d’oggi, nel senso della santità della vita quotidiana… E questa è un’esperienza personale… Quando parlo di questa santità ordinaria, che un’altra volta ho chiamato la “classe media” della santità… Lei sa che cosa mi evoca questo? L’Angelus di Millet. Questo mi sale nell’animo. La semplicità di quei due contadini che pregano. Un popolo che prega, un popolo che pecca, e poi si pente». Andrej Siniavskij offrì questo “pensiero improvviso” molto russo: «Prima di impugnare il cucchiaio, l’antico contadino cominciava col farsi il segno della Croce e con questo solo gesto riflesso si legava alla terra e al cielo, al passato e al futuro». E Péguy aveva slanci potentissimi e li attribuiva sì a santa Giovanna d’Arco, ma alla virtù della speranza che sta in basso. Invito a una lettura sul tema: Charles Péguy, Cristiano della comune specie. In difesa della fede dei semplici (Cantagalli, a cura di P. Colognesi, euro 14).

2. Giulio Tremonti è un genio, l’ho scritto proprio qui. Qualche volta però Omero dorme. Così in una intervista a Pietro Senaldi di Libero, tra le molte perle originali, infila nella collana una pietra falsa. Lo fa per ragioni di propaganda, credo, e per far risaltare di più il “Rinascimento”, che è il nome del nuovo partito o quel che sia da lui fondato con Vittorio Sgarbi. Dice: «Il Rinascimento fu un fiotto di vita contro la tirannide e i pregiudizi. Una risposta di libertà e pensiero all’oscurantismo del Medio Evo». Che delusione, che banalità. L’oscurantismo del Medio Evo? Francesco d’Assisi, Dante, Tommaso d’Aquino, Bonaventura da Bagnoregio, i Comuni, la Lega Lombarda, Federico II… Anzi, basta una parola: le cattedrali! Oscurantiste? Il Rinascimento fu magnifico per le arti, ma coincise con il secolo peggiore per la vita quotidiana del popolo italiano: il Cinquecento.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

A Milano settembre è il mese più bello. Anche per pedalare. Il 17 mattina l’hanno pensato in tanti, circa 1.800, schierati alla partenza della prima edizione della GF Milano. Dopo una notte di pioggia, infatti, lo sguardo poteva abbracciare verso nord il profilo innevato delle montagne, nella direzione che avrebbe preso la corsa. Due le […]

L'articolo GF Milano, in gara dalla città al cuore della Brianza proviene da RED Live.

Le righe, si sa, rubano la scena a qualsiasi altro indumento del guardaroba e non tutti se le possono permettere. Ciò che ha fatto Rapha con questa fantasia, protagonista della nuova collezione Cross, è stato scegliere un accostamento di tonalità elegante e, soprattutto, ispirato all’abbigliamento indossato da Jeremy Powers (Rapha-Focus Team) alla conquista del titolo di campione nazionale […]

L'articolo Rapha presenta la nuova collezione Cross proviene da RED Live.

F1 2017 è un generatore virtuale di adrenalina. Un racing game emozionante e coinvolgente, completamente personalizzabile in base alle proprie esigenze. Il nuovo gioco di Codemasters affina la buona ricetta del 2016 e (ri)propone un solidissimo “simcade”, ovvero un efficace ibrido tra simulazione impietosa e arcade permissivo, immediato e profondo. Il risultato? Senza controllo di trazione […]

L'articolo F1 2017 è pura adrenalina virtuale proviene da RED Live.

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana