Google+

Tre testimoni ripudiano le accuse contro l’imam che ha denunciato Rimsha

ottobre 4, 2012 Redazione

Tre dei quattro testimoni che avevano accusato Khalid Jadoon Chishti, l’imam che ha fabbricato le prove contro Rimsha, hanno ritrattato. Bhatti: «Ma lei sarà assolta»

Tre dei quattro testimoni che avevano accusato Khalid Jadoon Chishti, l’imam che ha fabbricato le prove contro Rimsha, hanno ritrattato. Solo un quarto, Hafiz Zubair, ha confermato le accuse.

Rimsha è la quattordicenne cristiana pakistana al centro di un caso internazionale perché accusata di blasfemia. Il tribunale che giudicherà del suo rinvio a giudizio ha rimandato la decisione al 18 ottobre. Intanto, però, il suo accusatore è finito in prigione, accusato a sua volta di aver fabbricato le prove contro di lei. Come si diceva, lunedì, tre dei suoi quattro accusatori hanno ritrattato la loro versione. Probabile l’abbiano fatto per il timore di ritorsioni.

In ogni caso, come ha spiegato all’Agenzia Fides Paul Bhatti, ministro per l’Armonia nazionale, la strategia degli accusatori di Rimsha è destinata al fallimento, dato che «il caso è in mano all’Alta Corte, tribunale non condizionabile, e le prove presentate dalla difesa sono schiaccianti». Rimsha procede «speditamente verso l’assoluzione» e «a nulla può valere la ritrattazione dei testimoni che hanno accusato l’imam Khalid Jadoon Chishti di aver orchestrato il caso». Secondo Fides «le loro dichiarazioni sono state registrate secondo la sezione n. 164 del Codice Penale del Pakistan. Ciò significa che il giudice ha sottoposto per ben tre volte il documento ai testimoni, chiedendone conferma, e assicurandosi che non vi fossero condizionamenti di sorta. Dopo tale procedura, le dichiarazioni sono ritenute inoppugnabili, e la ritrattazione, secondo le leggi vigenti, risulta inammissibile».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana