Google+

Torino, condannato a 4 mesi il No Tav che chiamò “pecorella” un carabiniere

maggio 19, 2014 Chiara Rizzo

Nel febbraio 2012 Marco Bruno aveva insultato gratuitamente e con arroganza un agente antisommossa in Val di Susa. Oggi il tribunale di Torino lo ha giudicato colpevole di oltraggio a pubblico ufficiale

«Che pecorella che sei, sai che sei proprio una bella pecorella, sei carino. Sai che sei illegale? Sei proprio una bella pecorella»: così si era rivolto il no Tav Marco Bruno, il 28 febbraio 2012, da No Tav nei confronti di uno degli agenti antisommossa schierati per mantenere l’ordine in Val di Susa (qui il video). E per quella frase oggi il giudice del Tribunale di Torino Gian Luca Robaldo ha inflitto al No Tav Bruno, chiamato dai media “Pecorella”, una condanna a quattro mesi per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale.

IL CARABINIERE OLTRAGGIATO. Intanto Stefano Fadda, il carabiniere che era stato insultato da Bruno, e che era rimasto impassibile e non aveva reagito, ha ricevuto un economio solenne dall’Arma dei carabinieri. Il pm Nicoletta Quaglino, che rappresentava l’accusa nel processo a “Pecorella”, ha citato Fadda ricordando il fatto che «Il carabiniere quel giorno era assolutamente pacifico. Le parole pronunciate dall’imputato dicono tutto. Credo che qualsiasi persona, se appellata Pecorella, si risentirebbe. Sono offese assolutamente gratuite. Sono cresciuta leggendo Pasolini. Ed è come cittadina, non come pm, che adesso dico che sto con le forze dell’ordine». Molti nel fronte No Tav hanno invece sempre difeso strenuamente “Pecorella”, come il leader dei manifestanti Alberto Perino in quest’intervista a tempi.it.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.