Google+

Torino, agente polizia penitenziara spara al superiore, poi si uccide

dicembre 17, 2013 Chiara Rizzo

È accaduto alle 8 al bar all’interno del carcere di Torino. Ancora da chiarire il movente del gesto: secondo i colleghi l’agente era stressato e temeva un richiamo disciplinare

Sono ancora tutti da chiarire la dinamica e il movente per cui oggi nel carcere torinese Lo Russo Cotugno è stato ucciso l’ispettore di polizia penitenziaria Giampaolo Melis, 53 anni, è stato ucciso dall’agente Giuseppe Capitano, 47 anni, che poi ha tentato il suicidio. Capitano è stato portato in ospedale in condizioni disperate, ma è morto anche lui poco dopo.

TRAGEDIA. La tragedia è avvenuta nel bar del carcere, riservato al personale che vi lavora, intorno alle 8 del mattino. Secondo le prime testimonianze raccolte, Melis era già lì per prendere il caffé, quando ha fatto ingresso l’agente Capitano che nella folla riconosce e si dirige verso il superiore Melis, poi lo avrebbe apostrofato con la frase «Cosa mi state combinando tu e il capo?». Poi ha estratto la pistola e sparato contro Melis diversi colpi all’addome e alla testa. L’uomo è morto immediatamente: intanto Capitano ha usato la pistola contro sé, sparandosi alla gola. È morto in sala operatoria.

RICHIAMO DISCIPLINARE. È da verificare ciò che raccontano i colleghi testimoni della tragedia di stamattina, secondo cui Capitano fosse spaventato di ricevere un provvedimento disciplinare, per motivi ancora da capire. I colleghi hanno raccontato che l’agente viveva un periodo di forte stress, e trascorreva gran parte della sua giornata al lavoro in carcere.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.