Google+

Tfa: 4 giugno, tutto è pronto (o quasi)

giugno 2, 2012 Carlo Candiani

Lunedì 4 giugno è il termine ultimo per iscriversi al Tfa, per l’abilitazione all’insegnamento nelle scuole italiane. Cronaca dell’incontro organizzato a Milano da Diesse Lombardia

Dopo i clamorosi tira e molla delle note ministeriali, sono arrivati gli ultimi giorni per poter iscriversi al famigerato tfa. Il 4 giugno si chiudono le iscrizioni per iniziare i test per essere abilitati all’insegnamento nelle scuole italiane. Quello che si è capito è che tutti dovranno concorrere nel cosiddetto “quizzone” di luglio, per poter accedere ai test universitari e al tirocinio nella scuola scelta. Tutti, cioè anche chi, almeno da tre anni, sta insegnando, pur non avendo l’abilitazione: nessun percorso “speciale”, quindi, come aveva paventato il ministro Profumo, in modo informale nella famosa intervista al Corriere della Sera.

Per tirare le fila prima della partenza dell’iter previsto dal Miur, l’associazione Diesse Lombardia ha organizzato ieri sera a Milano un incontro con Michele Faldi, direttore della didattica e servizi agli studenti dell’Università Cattolica di Milano.
Faldi ha spiegato come si stanno preparando le università: il Crui, l’associazione dei rettori, si è riunita e ha convenuto che i corsi universitari partiranno tra settembre e ottobre e dovranno essere omogenei e armonici. Anche per quanto riguarda i costi di iscrizione non ci saranno grandi differenze (la forbice è tra i 2300 / 2600 euro). Ha aggiunto che da parte del Miur non sono arrivate altre novità e, molto probabilmente, non ne arriveranno più; non usciranno più decreti, pur restando alcuni punti oscuri o perlomeno discutibili. Per esempio per quanto riguarda il reclutamento dei tutor da parte delle università: per questo i responsabili degli atenei stanno pensando ad una specie di bando che li possa reclutare, a prescindere dal decreto che dovrebbe già essere arrivato da Roma e del quale non si hanno ancora notizie.
Faldi ha aggiornato il numero degli iscritti in queste ore, che è di poco più di centomila, molto al di sotto delle previsioni ministeriali, e ha poi aggiunto che, dopo gli ultimi chiarimenti sui pre test, il trend sta crescendo e molti, interessati, si stanno iscrivendo proprio in questi ultimi giorni.

La prima parte dei test partirà, quindi, verso la seconda metà di luglio, mentre le università, decise a rendere il percorso dei candidati il più chiaro possibile, stanno lavorando alle linee guida delle prove successive, pur mantenendo un percorso autonomo per quanto riguarda le date delle prove scritte e orali.
Anche per questo passaggio non mancano problemi di organizzazione: ci sono università che, prevedendo un alto numero di candidati, stanno facendo fatica a trovare spazi, docenti disponibili per i corsi e personale di vigilanza scolastico, ma tutto si dovrebbe risolvere per l’inizio del percorso di formazione.
Faldi ha concluso il suo intervento invitando a visitare il sito del ministero per rimanere aggiornati sulle ultime novità. Ha poi rivolto ai presenti un appello, spiegando loro che, in ogni caso e pur comprendendo le tante difficoltà, quella che hanno davanti è un’opportunità da sfruttare.

Anche la presidente di Diesse Lombardia, Mariella Ferrante, ha espresso alcuni dubbi su come si è svolta la preparazione di queste attese prove da parte del ministero e ha posto alcune domande alla politica e ai suoi rappresentanti. Di queste domande e delle risposte in sede politica, daremo conto in un prossimo articolo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana