Google+

Terrore all’emiliana

settembre 15, 1999 Fantozzi Giovanni

Il “triangolo della morte” e la guerra civile strisciante di chi, ancora negli anni ’70, aspettava il “momento buono” della rivoluzione

Il “triangolo della morte” emiliano-romagnolo del 1945-1948 si può definire come l’applicazione in scala ridotta del “terrore rivoluzionario”. E se il peggio non accadde si deve all’energica azione di repressione della violenza intrapresa dal ministro degli Interni Mario Scelba e alla vittoria della Dc sul Fronte popolare alle elezioni del 18 aprile 1948. Per un biennio comunque alcune provincie emiliano romagnole (Modena, Reggio Emilia, Bologna) furono sconvolte dalla violenza politica e rimasero quasi completamente fuori del controllo dello stato. Dopo il 25 aprile del 1945 infatti la polizia partigiana, completamente egemonizzata dal Pci, rimase per molti mesi indisturbata padrona del campo. Alcune migliaia di “avversari di classe”, come si usava dire allora, furono prelevati dalle loro case, quasi sempre di notte, e sommariamente soppressi. Molti di quei corpi non furono mai più ritrovati. Tra di essi c’erano sicuramente molti fascisti, ma nel paese dei 36 milioni di baionette chi non lo era stato? In realtà pochissimi furono i gerarchi ad essere passati sommariamente per le armi: chi aveva davvero da temere si era nascosto o era fuggito per tempo. Per i comunisti che assassinavano fascista era il possidente terriero (emblematico lo sterminio della famiglia dei conti Manzoni a Lugo di Romagna), il sacerdote responsabile di inculcare “l’oppio dei popoli”(dal 25 aprile 1945 al 18 giugno 1946 ne vengono massacrati sedici), e anche i democristiani in seno ai Comitati di Liberazione Nazionale o partigiani di altra fede politica (in quel periodo ne vengono uccisi una decina tra cui il modenese Emilio Missere e il bolognese Luigi Zavattaro).

E poi le armi, a tonnellate, nascoste in depositi, oliate e pronte all’uso all’occorrenza rivoluzionaria. Chi scrive ricorda da bambino ancora agli inizi degli anni ’70, quando in vacanza sull’appennino modenese udiva il gracchiare di una mitragliatrice leggera tedesca che qualcuno voleva tenere in perfetta efficienza. L’episodio del carro armato nascosto nel film di don Camillo non è una boutade di Guareschi. Quale fosse il clima, lo dice il dirigente comunista Giorgio Amendola in un intervista degli anni ’70: “Soprattutto in Emilia e Toscana l’orientamento era quello dell’attesa dell’ora X. Bisognava difendere la libertà, conquistare comuni, aumentare il numero dei deputati ma per conquistare posizioni utili per il ‘momento buono'”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tesla la tocca piano… presentando a sorpresa, in occasione dell’unveiling dell’atteso camion a batteria, l’erede dell’ormai storica Tesla Roadster. Una vettura che la Casa americana, con grande morigeratezza, non esita a definire “l’auto più veloce del Pianeta”. Una supercar elettrica che, ancora una volta, spiazza la concorrenza promettendo di ridefinire il concetto di performance a zero […]

L'articolo Tesla Roadster: zitti tutti proviene da RED Live.

Dopo la nuova generazione di Trafic SpaceClass, presentata lo scorso ottobre, Renault torna sull’argomento “business” con il lancio della nuova gamma Executive, studiata per rendere sempre più confortevole e ricca di tecnologia la vita a bordo di chi si sposta per lavoro. La Casa della Losanga dota quindi di contenuti premium tre vetture della sua scuderia, […]

L'articolo Gamma Executive, l’allestimento premium di Renault proviene da RED Live.

COSA: FINALE MONDIALE LAMBORGHINI, le Huracán in pista a Imola  DOVE E QUANDO: Imola, Bologna, 17-19 novembre Evento da non perdere all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari con la 5ª edizione della Finale Mondiale Lamborghini, in programma questo fine settimana. L’appuntamento più importante del calendario della serie riservata alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese […]

L'articolo RED Weekend 17-19 novembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Hanno geometrie confortevoli, gomme larghe, freni a disco e un nome figo. In più, sono in grado di portarti dappertutto e di farlo velocemente. Ecco le nostre preferite

L'articolo Le più belle bici Gravel proviene da RED Live.

Nel Vaticano c’è chi fa carriera: Papa Francesco ha ritirato pochi giorni fa la sua nuova auto aziendale, una Huracan RWD con livrea dedicata. Ecco la Lamborghini del Papa.

L'articolo La Lamborghini del Papa proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download