Google+

Il terremoto e il capro espiatorio. Ci interessa la giustizia o la vendetta?

settembre 17, 2016 Emanuele Boffi

Dire che in italia non paga mai nessuno è una parte della verità che però viene enfatizzata per rinfocolare risentimenti e dolori

pescara-del-tronto-arquata-terremoto-ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Nel novembre 2002 eravamo a San Giuliano di Puglia dove il 31 ottobre a causa di un forte terremoto crollò una scuola elementare, causando la morte di 27 bambini e una maestra. Nei giorni successivi, sul luogo arrivò il molisano Antonio Di Pietro che, in un piccolo comizio davanti alle macerie, esordì promettendo che «i colpevoli, questa volta, saranno tutti puniti col carcere».

Perché lo raccontiamo? Perché solo pochi giorni fa, un titolo in prima pagina sul Corriere della Sera recitava: “I crolli e le vittime: solo 14 condannati per 5 terremoti”. Tutti comprendono che la parola più importante di quel titolo è “solo” e l’esplicito sottointeso è che in Italia non paga mai nessuno, che siamo un paese di furbi e che i colpevoli la fanno sempre franca. Questa è una parte della verità che però viene enfatizzata per rinfocolare risentimenti e dar sfogo a pur comprensibili dolori.

Nessuno mette qui in dubbio che si debba chiedere giustizia e che si indaghi per scoprire se vi siano state delle responsabilità. Ma quel che non ci piace è questa perenne ricerca del capro espiatorio, anche a fronte di eventi devastanti e, per molti versi, misteriosi come i terremoti. Non ci piace che non si tenga mai conto del fatto che, al netto di possibili errori, sui precedenti sismi dei processi – anche molto lunghi – sono stati fatti, delle persone sono state giudicate, delle sentenze sono state emesse.

Dobbiamo rammaricarci, come fa il Corriere, che vi siano state “solo” 14 condanne o dobbiamo, al contrario, accettare che l’imperfettibile giustizia umana sia giunta a tali conclusioni? Chi ha sbagliato paghi, ma non si prometta di arrivare a una giusta sentenza percorrendo l’unica strada che non può garantirla: la vendetta.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tesla la tocca piano… presentando a sorpresa, in occasione dell’unveiling dell’atteso camion a batteria, l’erede dell’ormai storica Tesla Roadster. Una vettura che la Casa americana, con grande morigeratezza, non esita a definire “l’auto più veloce del Pianeta”. Una supercar elettrica che, ancora una volta, spiazza la concorrenza promettendo di ridefinire il concetto di performance a zero […]

L'articolo Tesla Roadster: zitti tutti proviene da RED Live.

Dopo la nuova generazione di Trafic SpaceClass, presentata lo scorso ottobre, Renault torna sull’argomento “business” con il lancio della nuova gamma Executive, studiata per rendere sempre più confortevole e ricca di tecnologia la vita a bordo di chi si sposta per lavoro. La Casa della Losanga dota quindi di contenuti premium tre vetture della sua scuderia, […]

L'articolo Gamma Executive, l’allestimento premium di Renault proviene da RED Live.

COSA: FINALE MONDIALE LAMBORGHINI, le Huracán in pista a Imola  DOVE E QUANDO: Imola, Bologna, 17-19 novembre Evento da non perdere all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari con la 5ª edizione della Finale Mondiale Lamborghini, in programma questo fine settimana. L’appuntamento più importante del calendario della serie riservata alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese […]

L'articolo RED Weekend 17-19 novembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Hanno geometrie confortevoli, gomme larghe, freni a disco e un nome figo. In più, sono in grado di portarti dappertutto e di farlo velocemente. Ecco le nostre preferite

L'articolo Le più belle bici Gravel proviene da RED Live.

Nel Vaticano c’è chi fa carriera: Papa Francesco ha ritirato pochi giorni fa la sua nuova auto aziendale, una Huracan RWD con livrea dedicata. Ecco la Lamborghini del Papa.

L'articolo La Lamborghini del Papa proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download