Google+

Terra dei fuochi. Leggere 15mila battute di Saviano e scoprire che c’è stata una certa «isteria collettiva»

marzo 21, 2014 Redazione

Dopo una lunga articolessa contro la relazione ministeriale, l’autore di Gomorra lo scrive nero su bianco: c’è stata una «fazione cialtronesca» che «ha parlato con la sola pressione dell’emotività»

In un articolo apparso ieri su Repubblica, Roberto Saviano si è scagliato contro l’allarmismo mediatico scatenato a proposito della terra dei fuochi. L’accusa è nascosta alla fine di un pezzo di quasi quindicimila battute (dicasi: quin-di-ci-mi-la), dove l’autore di Gomorra cerca di controbattere alla relazione ministeriale sull’inquinamento dei suoli campani. E tutto l’articolo è teso a smontare la relazione, ma alla fine il nostro è costretto ad ammetterlo: una «fazione cialtronesca» ha soffiato sul fuoco. Già, e chi saranno mai questi cialtroni? Nomi non se ne fanno, ma oggi il Foglio ne suggerisce almeno due: Michele Santoro, che nella puntata di Servizio pubblico del 29 dicembre 2013 mandò in onda un lungo reportage intitolato “Inferno atomico”. E le Iene, il programma di Italia Uno, che in una puntata diede spazio a un ex pentito di camorra che tranquillizzava tutti con la frase: «Qui moriranno tutti di cancro».

LE IENE E SANTORO? Ma per arrivare alla frase sulle cialtronaggi, Saviano ci mette un po’. Il lettore che si sia appisolato prima, non saprà mai cosa pensa il paladino della libertà di stampa. Accontentandosi dei primi paragrafi, il lettore avrà forse pensato che per Saviano la relazione è «in realtà un’operazione per salvare il salvabile, per evitare la completa rovina dell’economia campana basata sui prodotti agricoli». Già, l’economia campana. Come si chiede il Foglio, «chi ripaga le aziende dell’agroalimentare ridotte in ginocchio da una forsennata campagna di stampa?».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.