Google+

Taylor Swift (chi?) è molto più ricca di Lady Gaga

marzo 14, 2012 Elisabetta Longo

La bionda regina della musica country, praticamente sconosciuta in Italia, è in testa alla classifica annuale di Billboard che fa i conti in tasca ai cantanti. Solo quarta Lady Gaga, a cui non resta altro da fare che procurarsi un cappello da cowboy.

Le riviste musicali sono peggio di quelle di moda. Ciò che viene scritto sulle loro pagine sancisce per sempre l’influenza o meno di un cantante sulla scena e nei decenni a venire. In particolare se si tratta di classifiche. Billboard su questo non ha rivali e lo fa dal 1936. La sua “Billboard Hot 100”, che riguarda le cento canzoni più ascoltate degli Stati Uniti, non ha rivali ed è più affidabile del Nasdaq. Con queste premesse, è comprensibile capire che nello scorrere la classifica definitiva del 2011, ultimata in questi giorni, ci vuole rispetto, anche quando non si è d’accordo con le posizioni definitive in termini di talento o fama.

Facendo una media tra vendite discografiche, concerti e apparizioni nella settimanale hot 100 è risultato che l’imbattibile dello scorso anno è una biondina da noi praticamente sconosciuta: Taylor Swift. La cantante di country pop, un genere che al solo pronunciarlo fa corrodere i timpani, si piazza in testa con oltre 35 milioni di dollari. Justin Bieber invece si piazza solo 35esimo, con appena 5 milioni di dollari. Il baronetto Sir Paul McCartney incassa 6,7 milioni e i suoi Beatles (non fate quella faccia, sono in classifica dal 1965, bisogna saperlo accettare) ne incassano pure qualche decina di migliaia di dollari in più. Tra gli altri nomi che non ti aspetti c’è Keith Urban, anche lui re del country e marito di Nicole Kidman, il cast di Glee con 12 milioni, e Kenny Chesney, sì, sempre country, al secondo posto con 29 milioni, di poco sotto agli U2. E Lady Gaga. Quarto posto per lei, battuta a mani basse dai cantanti country. Chissà che il suo prossimo travestimento non siano cappello da cowboy e stivaloni, l’unico che non ha ancora sfoggiato.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.