Google+

Taxi, il governo fa marcia indietro sulle liberalizzazioni

febbraio 24, 2012 Chiara Sirianni

Tutto come prima per i tassisti. Monti ritratta sul numero delle licenze e sulle tariffe e annuncia l’istituzione di una nuova Authority per i trasporti.

Il governo ha accettato che sul numero delle licenze dei taxi e sulle tariffe dei servizi tutto torni come prima: a decidere saranno direttamente comuni e regioni. Una marcia indietro che si è concretizzata in un emendamento che esclude la possibilità di concedere licenze a tempo, e apre alla scelta di lanciare i taxi collettivi. Entro il 31 maggio ci sarà una nuova Authority per i trasporti, operativa a partire da luglio. In caso di inosservanza dei propri provvedimenti potrà erogare sanzioni amministrative (da 2.000 a 50.000 euro di multa) i cui proventi finanzieranno progetti a vantaggio dei consumatori. L’Authority esprimerà pareri non vincolanti, di fatto ridotta a un ruolo di mera vigilanza. Se il parere sarà disatteso, potrà essere impugnato al Tar.

Per le associazioni di consumatori «non cambia nulla per gli utenti, ancora una volta ha vinto la lobby dei tassisti», mentre il presidente dell’Anci (Associazione dei comuni) si dice soddisfatto: «è un bene che siano i Comuni a decidere. Poi scatti il controllo sul rispetto dei criteri di libera concorrenza», seguito a ruota dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Politicamente risalta il silenzio del Pd e la presa di posizione del Terzo Polo, che in questo caso ha rinunciato all’appoggio incondizionato al governo Monti: «Il rischio è la palude» ha commentato Francesco Rutelli, «i nostri parlamentari si riuniranno per valutare quale comportamento avere in sede di voto». Mercoledì prossimo il testo arriverà in Senato ed è probabile che il governo chieda un voto di fiducia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi