Google+

Ma come si fa a pagare la Tares a Milano? (e, intanto, io pago!)

settembre 27, 2013 Marco

Un lettore ci scrive raccontandoci le sue disavventure per pagare l’imposta sui rifiuti. «Siamo ormai ad ottobre e non ho ricevuto alcuna risposta»

Caro direttore,
ho letto la lettera pubblicata su ItaliaOggi e da voi ripresa a proposito delle difficoltà trovate da un lettore per pagare la Tares (l’imposta sui rifiuti, ndr) a Milano, dopo aver perso il cedolino.
Io vi racconto le mie difficoltà per sapere cosa dovrei fare per pagare il giusto importo della Tares, alla luce delle nuove disposizioni entrate in vigore nelle scorse settimane, in sostituzione di quelle valide per la Tarsu e per farla pagare direttamente ai conduttori della casa che ho affittato con regolare contratto d’affitto.

Anni fa, una schiera di commessi, impiegati e funzionari era a disposizione negli uffici di via san Tommaso per dare le opportune spiegazioni ai cittadini che intendevo pagare la Tarsu. Ora quell’ufficio è chiuso, Equitalia non è più incaricata della riscossione, gli uffici competenti sono stati trasferiti in Via Silvio Pellico e, incredibilmente, ora i cittadini non hanno più nessuno a cui rivolgersi per essere aiutati e per avere le necessarie spiegazioni.
Il solerte usciere invita tutti coloro che sono per qualche motivo in difficoltà, a contattare il numero verde del Comune di Milano. Per riuscire a parlare con un addetto telefonista, nelle migliore dell’ipotesi, si attende per circa 10 minuti prima di ricevere inattendibili informazioni su temi invece per i quali non è ammesso l’errore.

Di fronte alla mia perplessità per le informazioni “verbali” e “non ufficiali” ricevute, mi è stato chiesto di lasciare il mio numero per essere ricontattato. Non avendo ricevuto alcuna chiamata, ho provato a mettermi di nuovo io in contatto con il servizio telefonico comunale fino a ricevere alla fine l’invito a protocollare una lettera in via Silvio Pellico con cui formulare puntualmente le mie domande al fine di ricevere formali ed attendibili risposte.

Così ho preceduto a luglio, ora siamo ormai ad ottobre e non ho ricevuto alcuna risposta. Per non incorrere a sanzioni ho nel frattempo ovviamente già pagato quanto ero stato invitato a pagare entro fine settembre, ma senza avere la certezza di versare quanto effettivamente dovuto e di aver proceduto nel modo migliore.

Chissà se entro il termine del saldo Tares previsto a novembre qualcuno mi risponderà e se nel frattempo sarà ripristinato uno sportello informazioni in Via Silvio Pellico? Mi vien dire, si stava meglio quando di stava… peggio!

Cordialmente

Marco

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana