Google+

Messaggi con tag petrolio

haftar-libia-ansa

Libia. Perché il generale Haftar minaccia di bombardare le navi italiane

Il leader della Cirenaica ribadisce la sua pretesa di essere coinvolto nella gestione di crisi. Intervista all'esperto Gaiani di Analisi Difesa
Francesca Parodi 4 agosto, 2017
biofuel

Date retta a Palenzona sul biofuel. È il vero Piano Marshall per l’Africa

«Si creerebbero migliaia e migliaia di posti di lavoro in aree marginali e predesertiche e si darebbe una risposta “in loco” ai disperati dei naufragi»
Renato Farina 14 luglio, 2017
qatar-ansa

Perché la vicenda del Qatar non ha (ancora) scatenato una crisi energetica

Si temeva un’interruzione della fornitura di petrolio e di una ripercussione sul prezzo del greggio, ma in realtà abbiamo il problema opposto: una sovrapproduzione di idrocarburi. Intervista all'esperto Moccia
Francesca Parodi 8 giugno, 2017

Gli insospettabili fans di “Big Oil” Donald Trump

Da Draghi a Trudeau, chi tifa per l’impresentabile presidente dell’America great again. Che finirà con l’avvantaggiare l’Europa a scapito dei sauditi
Alan Patarga 13 marzo, 2017
epa03556207 A undated image showing plaintiff Nigerian farmer Eric Dooh showing his hand covered with oil from a creek near Goi, Ogoniland, Nigeria. According to a report of UNEP (United Nations Environment Programme), leaks in Shell pipelines in Nigeria occur regularly, causing harm to communities in the Niger Delta region. A group of Nigerian plaintiffs claim Shell is liable for the damage the leaks caused, while Shell claims most leaks are the result of sabotage. Reports also state fishponds and farmland have been destroyed, while most locals have no other option but to drink from polluted water. Eric Dooh from Goi (Ogoniland), Alali Efanga from Oruma (Bayelsa) and Friday Alfred Akpan from Ikot Ada Udo (Akwa Ibom), individual farmers from three different communities in the Niger Delta, have taken Shell into the Dutch civil court of The Hague in a landmark pollution case, asking for compensation for damages to their land. The verdict in the case is due 30 January 2013.  EPA/MARTEN VAN DIJL

Non si prende il petrolio con le mani pulite

Quali risultati hanno raggiunto le decine di indagini per corruzione internazionale aperte in Italia su aziende italiane? Quasi nessuno, a parte i danni economici per il paese (vedi il caso Eni)
Maurizio Tortorella 19 febbraio, 2017
Il Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi alla Camera durante il question time, Roma, 17 Febbraio 2016. ANSA/ GIUSEPPE LAMI

Ma chi l’avrebbe mai detto? Chiesta archiviazione per il compagno dell’ex ministro Guidi

Otto mesi fa si dimise per lo scandalo Petroli-Tempa Rossa. Ma già allora c'era qualcosa che non quadrava, solo che nessuno (Renzi in primis) si presa la briga di difenderla
Redazione 11 gennaio, 2017
An Emirati official takes selfie as an oil tanker approaches to the new Jetty during the launch of the new $650 million oil facility in Fujairah, United Arab Emirates, Wednesday, Sept. 21, 2016. The United Arab Emirates has opened its first jetty outside the Persian Gulf that is capable of loading oil onto some of the world’s biggest tanker ships. (AP Photo/Kamran Jebreili)

Il petrolio tradisce l’Arabia Saudita, costretta a tagliare gli stipendi del settore pubblico

La guerra del petrolio dichiarata proprio da Riyad nel 2014 sta avendo esiti economici disastrosi per il Regno islamico, che è vittima di se stesso
Leone Grotti 28 settembre, 2016
petrolio-barili-ansa-ap

Petrolio. Una guerra mondiale

Un conflitto "senza esclusione di pozzi" che non produce montagne di morti ma sta facendo a pezzi interi paesi. E non ci sono tregue in vista. Perché riguarda anche il controllo dell’islam
Leone Grotti 24 settembre, 2016
tempi-parisi-megawatt

Gliela diamo una chance a Parisi?

Sul nuovo numero di Tempi in edicola: appunti dopo il Megawatt di Milano, suor Rosemary Nyirumbe, l'autonomia scolastica, outlet Italia e la guerra del petrolio
Redazione 22 settembre, 2016
chevron-ecuador-ansa

Perché non si fermerà la mega truffa ambientalista contro la “perfida multinazionale” Chevron

Corte di appello Usa conferma: processo truccato in Ecuador contro l'impresa petrolifera. Ma il governo del socialista Correa continuerà a usare gli ambientalisti americani per ricattarla
Kevin Glass 16 agosto, 2016
Pagine:123456789»
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana