Google+

Svizzera. Prescrive farmaco letale senza visitare il paziente. Multa simbolica di 500 franchi

luglio 10, 2013 Leone Grotti

Philippe Freiburghaus è stato condannato a pagare un’ammenda simbolica per infrazione della legge: ha diagnosticato un cancro allo stadio terminale senza neanche un’analisi

Il dottor Philippe Freiburghaus (nella foto) è stato condannato a una multa simbolica di 500 franchi svizzeri per aver prescritto a un paziente il farmaco letale utilizzato nei casi di suicidio assistito senza neanche fare una diagnosi completa della malattia.

CONTRO LA LEGGE. La corte svizzera di Boudry, nel cantone di Neuchâtel, ha dichiarato lunedì scorso che il medico ha «varcato una soglia» pericolosa, prescrivendo il farmaco senza rispettare i criteri previsti dalla legge. Il suicidio assistito, infatti, è permesso in Svizzera quando il paziente Ha una malattia mortale e meno di sei mesi di aspettativa di vita. Freiburghaus, con una visita di appena 20 minuti e senza eseguire analisi, ha stabilito che il paziente aveva un cancro e gli ha prescritto il farmaco letale.

AZIONE COMPASSIONEVOLE. Secondo la difesa, il medico ha «agito in modo compassionevole», dal momento che l’uomo «voleva morire a tutti i costi» e «la sua storia clinica» portava a credere che avesse un cancro. «Presto un medico non potrà fare niente senza contravvenire a qualche sottigliezza legale. Mi sembra di essere nel regno dell’assurdo: quell’uomo voleva morire e se mi ritroverò in futuro davanti a un caso simile agirò allo stesso modo», si è difeso Freiburghaus, secondo cui l’infrazione della legge è un dettaglio trascurabile.

DIRITTO A MORIRE. L’uomo è appoggiato dall’associazione per l’aiuto al suicidio Exit, che ha dichiarato dopo il verdetto: «È inaccettabile, così si vuole intimidire i medici». L’avvocato di Freiburghaus ha assicurato che farà ricorso e che lui e il suo assistito sono pronti anche ad andare davanti alla Corte europea per i diritti umani. «L’opinione pubblica è con noi», chiosa il medico. È la prima volta che in Svizzera si chiede di considerare il diritto a morire più importante delle disposizioni di legge.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.