Google+

Sudan, l’avvocato di Meriam ricorre in appello: «A Dio piacendo, ribalteremo la sentenza di condanna a morte»

maggio 23, 2014 Redazione

L’avvocato della donna cristiana condannata a morte per apostasia afferma che la settimana prossima la corte stabilirà la tempistica del processo

sudan-meriam-islam-waniL’avvocato di Meriam Yehya Ibrahim, la donna cristiana sudanese condannata a morte per apostasia e adulterio, ha fatto ricorso alla corte di appello chiedendo che venga ribaltata la sentenza di primo grado.

«RIBALTEREMO LA SENTENZA». Come riferito alla Cnn dall’avvocato Mohamed Jar Elnabi, «a Dio piacendo la corte di appello ribalterà la sentenza e rilascerà» Meriam, che è incinta di otto mesi e secondo quanto riportato dal marito Daniel Wani, che l’ha visitata in carcere, «è incatenata per le caviglie e ha le gambe gonfie».

IL FIGLIO PUÒ USCIRE. Per Elnabi, la corte di appello ha richiesto i documenti in base ai quali Meriam è stata condannata. Una volta analizzati, stabilirà una tempistica per il processo la prossima settimana.
In prigione insieme alla donna dal 27 febbraio c’è anche il figlio di 20 mesi della coppia, Martin, che secondo l’avvocato potrebbe in realtà uscire dal carcere in qualunque momento su richiesta.

CONDANNA PER APOSTASIA. Meriam è stata condannata per apostasia lo scorso 15 maggio: la dottoressa di 27 anni è stata cresciuta come cristiana dalla madre, visto che il padre musulmano se ne è andato quando lei aveva sei anni. Ma il fratello insieme agli zii paterni l’ha accusata di essere stata allevata come musulmana e di essersi poi convertita al cristianesimo.
In Sudan, secondo la sharia, l’apostasia è punita con la morte e un matrimonio tra una musulmana e un cristiano non è valido e i figli che nascono dalla relazione sono illegittimi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.