Google+

Strasburgo condanna l’Italia: «Le madri diano cognome ai figli»

gennaio 7, 2014 Chiara Rizzo

La corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato il nostro paese perché non prevede per le madri il diritto di dare ai figli il proprio cognome anziché quello del padre

La corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo ha condannato oggi l’Italia stabilendo che i genitori devono avere il diritto di dare ai figli il solo cognome della madre. Il nostro paese aveva rifiutato ad una coppia di coniugi la richiesta di dare alla figlia il solo cognome della madre. Nella sentenza di Strasburgo che diventerà definitiva entro tre mesi, i giudici hanno disposto per il nostro paese l’obbligo di adottare norme per rimediare alla violazione, introducendo il nuovo diritto per le mamme.

IL CASO. Autrice del ricorso alla Corte di Strasburgo una coppia milanese, Alessandra Cusan e Luigi Fazzo. La corte europea ha dato loro ragione spiegando che «se la regola che stabilisce che ai figli legittimi sia attribuito il cognome del padre può rivelarsi necessaria nella pratica, e non è necessariamente una violazione della convenzione europea dei diritti umani, l’inesistenza di una deroga a questa regola nel momento dell’iscrizione all’anagrafe di un nuovo nato è eccessivamente rigida e discriminatoria verso le donne». Non è sufficiente nemmeno la norma italiana che dal 2000 prevede la possibilità di dare al nuovo nato il doppio cognome, paterno-materno. Alla coppia Cusan-Fazzo nel 1999 l’ufficio anagrafe di Milano ha rifiutato la registrazione della figlia con il cognome materno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download