Google+

Stima a chi fa calciomercato (io avrei i cabasisi fumanti)

giugno 30, 2017 Fred Perri

Il mercato una volta era ruspante, tutto di corsa in qualche albergo milanese. Adesso l’albergone diventa protagonista solo alla fine delle trattative per permettere ai media riuniti di imbastire uno show

gazzetta

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Nutro un’ammirazione sconfinata per quelli che si occupano di mercato. Nella mia esistenza da giornalista militante (ora sono giornalista reduce) l’ho trattato sempre poco. Mi piace – la seguo anche perché ci va un amico – la trasmissione di Alessandro Bonan su Sky, perché non si prende sul serio ma sa trattare seriamente le notizie: niente sparate clamorose, niente buttato lì per far rumore, tipo “Paolo Rossi all’Atalanta” come titolò un quotidiano sportivo un’era fa.

Il mercato una volta era ruspante, si faceva live, tutto di corsa in qualche albergo milanese. Adesso l’albergone diventa protagonista solo alla fine delle trattative. Più che per reali esigenze tecnico-burocratico-affaristiche, per permettere ai media riuniti di imbastire uno show. In realtà le trattative, come sapete, si fanno da tutt’altra parte.

Io stimo quelli che fanno il calciomercato perché hanno pazienza, applicazione, perseveranza. Tutte virtù a me sconosciute. Io dopo mezzora avrei i cabasisi fumanti. Ma la loro bravura sta anche nel trovare i nomi di centravanti argentini, terzini olandesi, trequartisti lituani, stopper brasiliani, tutti dai nomi variopinti. E non sanno soltanto come si chiamano e quindi della loro esistenza, ma anche come giocano, i loro procuratori, perfino il nome della fidanzata e del pechinese. Per me sono perfetti sconosciuti, buoni al massimo per candidarsi per i Cinque Stelle.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Altro che semplice restyling: la C4 Cactus 2018 ha una linea nuova per il 90%, adotta Airbump più piccoli e ora punta al cuore del segmento C. I prezzi partono da 17.600 euro

L'articolo Prova Citroën C4 Cactus 2018 sospensioni “magiche” proviene da RED Live.

La Casa americana invoglia i giovani all'acquisto della moto dei sogni proponendo i modelli Street 750, Street Rod e Sportster Iron 883 a condizioni vantaggiose. Le promozioni scadranno il 30 aprile

L'articolo Il mondo Harley alla portata dei giovani proviene da RED Live.

Il 24 e il 25 marzo, se siete in zona capitale, non prendete impegni: ci sono gli Honda Days 2018 all’autodromo di Vallelunga. Si possono provare auto, moto e non solo…

L'articolo Honda Days 2018: 24 e 25 marzo, tutti a Vallelunga proviene da RED Live.

Neve, ghiaccio, temperature polari e 26 passi alpini. La terza edizione della 20Quattro Ore delle Alpi, organizzata da Audi, ha incontrato le condizioni giuste per mettere alla prova 5 equipaggi che si sono sfidati a suon di km percorsi e prove speciali ghiacciate sulle nuove RS4. C’eravamo anche noi

L'articolo 20Quattro Ore delle Alpi Audi. C’ero anch’io proviene da RED Live.

Presentata per la prima volta nel 2007, la Peugeot 308 ha subito un restyling nel giugno 2017. Dal punto di vista meccanico la novità preponderante era stata la sostituzione del cambio automatico a 6 rapporti in favore di un nuovo 8 rapporti. Un cambio più evoluto sviluppato dalla giapponese Aisin capace di rubare sulla bilancia […]

L'articolo Peugeot 308: aggiornamenti a 8 rapporti proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi