Google+

Stamina, Lorenzin: «La tv ha una responsabilità grandissima»

gennaio 13, 2014 Redazione

Il ministro della Salute: «Faremo chiarezza sull’ingresso di un metodo non brevettato in una struttura pubblica. L’informazione entra nelle case della gente e dovrebbe essere corretta»

La trasmissione di Rai tre Presadiretta parlerà stasera sulla vicenda di Stamina. Centrale sarà la testimonianza di Nicola De Matteis sulla figlia Nicole, affetta da tetraparesi spastica e “curata” con il metodo Stamina (vicenda di cui tempi.it ha parlato qui). A Presadiretta il padre di Nicole – la cui testimonianza è agli atti dell’inchiesta in corso a Torino per truffa a Davide Vannoni e altre 11 persone – ha aggiunto un tassello sulla “sperimentazione” di staminali alla figlia. «Dopo la prima infusione a Trieste fatta dal dottor Andolina senza anestesia – ha raccontato De Matteis – la bambina ha cominciato a vomitare, al punto che l’abbiamo dovuta portare in ospedale a Torino, ma ai medici dell’ospedale non abbiamo detto cosa era stato davvero fatto alla piccola. Perché ho chiamato Vannoni chiedendogli come mi dovevo comportare. Lui mi disse di non dire niente, perché altrimenti avrebbero bloccato tutto. Noi volevamo finire le cinque punture, perché il dottor Vannoni ci aveva detto che andava fatto il ciclo completo perché facessero effetto». Oggi, amaramente, De Matteis invece si chiede: «Io non capisco le persone che si tolgono il sangue per avere Stamina, davanti al Parlamento. Noi abbiamo speso 50mila euro e mia figlia è ancora lì sulla carrozzella».

LORENZIN: «CHIAREZZA SU BRESCIA». Si chiede il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: «Com’è possibile che un metodo che non sia stato né brevettato né sperimentato sia potuto entrare in una struttura pubblica italiana? Anche su questo dovremo fare chiarezza». Lorenzin ha sottolineato che nei prossimi giorni inizieranno i lavori del Comitato scientifico che dovrà rivalutare il metodo Stamina, e ha ipotizzato la possibilità di un esposto per truffa ai danni dello Stato, se dovesse emergergere che al ministero e agli Spedali di Brescia Vannoni ha consegnato due protocolli diversi. Poi ha puntualizzato: «La televisione italiana ha una responsabilità grandissima in questa vicenda. L’informazione entra nelle case della gente e dovrebbe essere corretta, tanto più quando si tratta di salute. Si possono generare speranze. I media hanno una responsabilità enorme e dovrebbero fare una seria riflessione, non si può pensare solo allo share».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. valeria46 scrive:

    Si bisogna indagare se sono stati presentati protocolli diversi oppure….”mazzette”. Non solo al ministero e agli ospedali ma anche ai vip della tv che amano tanto fare i predicatori. Infine devo dire che i due nella foto di questo articolo mi ricordano molto il gatto e la volpe del racconto di Pinocchio.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana