Google+

Squinzi “uomo del fare” dovrà risanare la spaccatura in Confindustria

marzo 26, 2012 Massimo Giardina

Ritratto del nuovo presidente di Confindustria che ha prevalso per una manciata di voti su Alberto Bombassei. Le pedalate con Romano Prodi, l’amicizia con Fedele Confalonieri, la gestione familiare della Mapei. Ha detto di voler essere «il presidente di tutti». Suo primo compito sarà infatti di far ritrovare unità all’associazione.

Giorgio Squinzi è il nuovo presidente di Confindustria. Il patron della Mapei, appassionato di ciclismo è stato l’unico imprenditore ad aver assunto la carica di presidente europeo dei chimici. Nel passato infatti, nella più alta carica del settore erano stati eletti solo dei manager, mai dei titolari d’impresa: un riconoscimento delle qualità, non solo imprenditoriali, ma anche organizzative del neo eletto inquilino di via dell’Astronomia.

La Mapei è un’impresa familiare: Giorgio Squinzi è amministratore unico (nessun Cda) la sorella gestisce tutta l’area amministrativa e nella società lavorano figli e nipoti. Nonostante l’impronta familiare la Mapei è distribuita capillarmente in tutto il mondo, investe 100 milioni di euro all’anno in ricerca e sviluppo e nell’ultimo bilancio la società ha registrato un utile di oltre 25 milioni di euro, generati da oltre 1,5 miliardi di euro di ricavi. Una marginalità non imponente, ma comunque presente in tempi bui per l’economia real estate.

«Uomo del fare», Giorgio Squinzi si è sempre paragonato con la politica in modo bipartisan per discutere su temi di economia reale. Durante il governo Prodi, passava le domeniche mattina in bicicletta con l’allora presidente del Consiglio e, tra una pedalata e l’altra, dava dei suggerimenti sui temi legati al mondo dell’imprenditoria. Dall’altra parte è legato a Fedele Confalonieri che è stato uno dei suoi più importati sponsor in Confindustria. Ma, il motivo della sua elezione non è politico.

Entrambi i candidati godevano di ottimi curricula e entrambi sono imprenditori di successo. Per questa ragione si è arrivati ad un testa a testa finale, vinto da Squinzi per una manciata di voti. Ma nonostante la spaccatura in Confindustria il “sentiment” è positivo e le parole del nuovo eletto («sarò il presidente di tutti») non sono state di circostanza. La vera prova del nove sarà il prossimo 23 e 24 maggio, all’Assemblea generale di Confindustria. In quell’occasione si renderà evidente quanto il nuovo presidente sarà accettato come tale o se rimarranno le fratture ante votazione.
Twitter: @giardser    

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana