Google+

Spotify è arrivato in Italia, musica in streming per tutti (ma legalmente)

febbraio 13, 2013 Paola D'Antuono

Il programma che ha già venti milioni di utenti in tutto il mondo finalmente disponibile anche per gli utenti italiani. Tre le modalità di abbonamento: free, unlimited e premium.

Finalmente Spotify è arrivato anche in Italia. Lanciato in contemporanea con l’inizio del Festival di Sanremo, il programma da venti milioni di utenti in tutto il mondo permetterà anche a noi italiani di ascoltare musica in streaming legalmente, senza ricorrere alla pirateria. Al timone di Spotify c’è la trentenne Veronica DiQuattro, un’esperienza in Google e la convinzione, dichiarata a Repubblica, di trovarsi nel mezzo di una rivoluzione: «Siamo sicuri che sarà un successo». I presupposti ci sono tutti, il programma si scarica in pochi secondi sul proprio pc e il gioco è praticamente fatto.

FREE. Due le modalità di accesso, la registrazione classica al sito (che però doveva essere stata effettuata prima del 22 settembre 2011) oppure il collegamento diretto con il proprio account Facebook. Da quel momento non bisogna far altro che cercare sull’intuitiva interfaccia, che ricorda molto da vicino iTunes, la musica da ascoltare. La scelta è pressoché infinita, anche perché le major hanno siglato l’accordo con il programma (Sony, Emi, Warner Music Group e Universal). Tre sono gli abbonamenti disponibili per gli utenti: quello gratuito, che consente di ascoltare liberamente tutta la musica, intervallata però da messaggi pubblicitari abbastanza frequenti. Per evitare le interruzioni si può acquistare l’abbonamento Unlimited al costo di 4 euro e 99 centesimi al mese, mentre per ascoltare la musica anche su tablet e smartphone il contributo richiesto è di 9 euro e 99 centesimi, ma si può provare il servizio Premium gratuitamente per trenta giorni.

GUADAGNI. La qualità dell’ascolto è di certo superiore ai file scaricati illegalmente, non ci sono rischi ed è tutto gratis o, al massimo, davvero poco costoso. Gli inventori di Spotify sperano che in futuro sempre più utenti decidano di abbonarsi alla versione Unlimited o a quella Premium, anche perché al momento solo un quarto dei venti milioni totali di utenti ha sottoscritto uno dei due servizi a pagamento. Agli altri la pubblicità pare non dare eccessivo fastidio, del resto Youtube ci ha abituato a sopportare anche di peggio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana