Google+

Spostare il baratro greco appena un po’ più in là. Danke, Germania

giugno 7, 2016 Rodolfo Casadei

Ha prevalso la linea tedesca del ministro delle finanze Schauble: cioè continuare a nascondere la polvere sotto il tappeto

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – E così quest’estate oltre alla crisi greca dei profughi (dirottata sull’Italia) l’Europa si risparmierà anche un’altra crisi greca del debito: l’accordo del 26 maggio fra i creditori della Grecia permetterà di versare ad Atene altri 10,3 miliardi di euro del programma di assistenza in cambio di altre draconiane misure di austerità, e la bancarotta alle viste per il prossimo mese di luglio sarà scongiurata.

Tuttavia si tratta dell’ennesimo accordo che non risolve il problema e che semplicemente rinvia il giorno in cui sarà necessario cancellare gran parte del debito greco oppure dichiarare default. Il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha cercato di richiamare alla ragione i governi dell’Euro, evidenziando l’insostenibilità del debito ellenico nel medio periodo alle attuali condizioni, ma ancora una volta ha prevalso la linea tedesca del ministro delle finanze Schäuble, che è quella di continuare a nascondere la polvere sotto il tappeto pur di non transigere sul divieto di salvataggio finanziario di un paese dell’eurozona con soldi degli altri paesi.

L’unica concessione che la Germania ha fatto al Fmi è stata quella di ammettere la possibilità di prendere in considerazione misure di alleggerimento del debito greco dopo una valutazione dei risultati del programma da effettuare nel 2018. Cioè dopo le elezioni politiche tedesche, fissate all’ottobre 2017. Intanto la Grecia si terrà la sua disoccupazione al 25 per cento e un andamento del servizio del debito che nel 2030 si porterà via il 20 per cento del suo Pil.

Alla Germania conviene l’unione monetaria senza vera unione fiscale (Schäuble la vuole su misura di Berlino) e quindi senza mutualizzazione del debito, e noi dobbiamo continuare a credere che questo è l’interesse dell’Europa.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. recarlos79 says:

    si può anche stampare moneta per pagare i debiti greci, ma questo paese deve strutturarsi per non continuare ad indebitarsi oltremisura. facile attaccare i cattivoni tedeschi ma guardiamoci anche noi
    e facciamo i conti con le nostre negligenze.

    • jens says:

      Infatti qui nessuno difende la Grecia o men che meno noialtri. Nessuno però dica che i tedeschi non hanno interessi nella crisi attuale: è chiaro a tutti che se l’Italia si riprendesse per la Germania sarebbero guai, perché avrebbero una concorrenza molto forte.
      Pertanto lo scopo è chiaro: non risparmiare niente alla Grecia per evitare che l’Italia avanzi pretese.

  2. Filippo81 says:

    Sinceramente non se ne può più di questa ue-eurozona manovrata dall’allegro trio Germania-Inghilterra-Francia…….

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download