Google+

Spagna. Per la Corte di Giustizia Ue gli aiuti fiscali alle scuole cattoliche sono «illegali»

giugno 27, 2017 Redazione

Rifiutata l’esenzione a una congregazione religiosa in Spagna per i lavori a una scuola. Sono aiuti di Stato illegali «se e nella misura in cui le attività svolte nelle sedi in questione sono attività economiche»

Le esenzioni fiscali concesse alla Chiesa cattolica in Spagna «possono costituire aiuti di Stato illegali se e nella misura in cui le attività svolte nelle sedi in questione sono attività economiche» e in tale caso spetta al giudice spagnolo verificare la circostanza. È questa la sentenza emessa dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea in relazione ad una causa sollevata in Spagna. Come si leggere nel comunicato della Corte, una congregazione cattolica responsabile di una scuola vicino a Madrid ha chiesto il rimborso di un’imposta comunale di circa 24.000 euro per i lavori di costruzione di un edificio usato dalla scuola come sala conferenze. Nella richiesta, la congregazione si è appellata ad un accordo tra la Spagna e la Santa Sede che prevede diverse esenzioni fiscali a favore della Chiesa cattolica, ma questo accordo risale a prima che la Spagna entrasse a far parte dell’Unione Europea. I locali in questione, dice il comunicato, «sono utilizzati per l’istruzione primaria e secondaria regolata a livello statale ed è equivalente all’istruzione impartita nelle scuole statali e finanziata interamente da fondi pubblici».

ESENZIONE SOLO RELIGIOSA. Le autorità fiscali hanno rifiutato il rimborso, «dal momento che l’esenzione richiesta per un’attività della Chiesa cattolica non ha una finalità strettamente religiosa». L’esenzione da determinate imposte a favore della Chiesa non è quindi vietata, ma neppure consentita in ogni caso: è considerata illegale in caso di attività economiche svolte nei locali in questione. Le attività economiche promosse dalla Chiesa (e dunque, secondo la Corte, prive del beneficio di esenzioni fiscali) riguardano innanzitutto l’istruzione. La Corte ha osservato che «solo le attività educative che non sono oggetto di sovvenzioni con lo Stato spagnolo sembrano essere di carattere economico, in quanto sono finanziate da contributi privati», cioè dalle famiglie degli studenti. Spetta ai giudici nazionali verificare caso per caso.

LA POSIZIONE DELLA CORTE. La Corte ha ricordato che l’esenzione può essere considerata «un aiuto di Stato illegale vietato» in quattro casi: nel momento in cui comporta un vantaggio economico selettivo, determina una riduzione delle entrate del comune, supera il tetto massimo di 200 mila euro in tre anni e incide sul commercio tra gli Stati membri o distorce la concorrenza. Il caso specifico della congregazione religiosa spagnola, si legge nel comunicato, rientra nei primi due casi.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

PROLOGO Cento anni fa, era il 4 novembre 1917, nella fase più cruenta del grande conflitto mondiale, prese il via la 13ª edizione del Giro di Lombardia. Incredibile come solo undici giorni dopo la tragica battaglia di Caporetto (24 ottobre), che ci costò 12.000 morti, 30.000 feriti e oltre 260.000 prigionieri, la Gazzetta dello Sport […]

L'articolo Giro di Lombardia, 100 anni dopo proviene da RED Live.

Dal 2019 la Dorna organizzerà la Moto-e World Cup, primo Campionato mondiale con mezzi ad alimentazione elettrica. Le moto saranno le italianissime Energica

L'articolo Moto-e World Cup il mondiale è elettrico proviene da RED Live.

3.500 km dalla Finlandia all’Italia accompagnati da una costante tormenta di neve insegnano qualche trucco su come affrontare il bianco manto invernale. La tecnologia moderna applicata alle auto aumenta la sicurezza ma la differenza la fa sempre chi guida.

L'articolo Guida sulla neve – Consigli per guidare in sicurezza proviene da RED Live.

Forse non sarà la supercar più aggraziata sulla faccia del Pianeta, ma è senza dubbio la McLaren più estrema mai realizzata. Il suo nome è Senna, in omaggio all’indimenticabile pilota brasiliano, e il peso a secco è da urlo: 1.198 kg. L’erede della hypercar P1, contrariamente ai rumors che la volevano ibrida come l’antenata, rinuncia […]

L'articolo McLaren Senna: la più estrema di sempre proviene da RED Live.

Il preparatore americano Hennessey sembra avere un’unica missione nella vita: lasciare a bocca aperta. Dopo aver creato sia la Venom GT, hypercar in grado di toccare i 435 km/h grazie a un V8 7.0 biturbo da 1.451 cv, sia l’evoluzione Venom F5, accreditata sulla carta di una velocità massima di oltre 480 km/h, ora si […]

L'articolo Hennessey VelociRaptor 6×6: forza bruta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download