Google+

Spagna, il Consiglio dei ministri dà l’ok all’abdicazione

giugno 3, 2014 Chiara Rizzo

Varato in fretta un decreto legge per disciplinare l’addio di re Juan Carlos e il passaggio di consegne al figlio Felipe, che dovrebbe essere nominato re entro fine giugno

Il consiglio dei ministri, per la prima volta nella storia della Spagna, si è occupato oggi del decreto per stabilire la procedura di abdicazione del re, dopo l’annuncio dato ieri da Juan Carlos. Sostanzialmente oggi il Cdm spagnolo ha dato il via libera alla decisione dell’ex re, e il nuovo decreto entrerà in vigore dal 16 giugno. Il dl è composto da un unico articolo che sarà presentato per il voto a Camera e Senato con procedura d’urgenza.

DA JUAN CARLOS A FELIPE VI. Il provvedimento disciplina per la prima volta anche il passaggio di consegne da Juan Carlos al figlio: nella costituzione spagnola infatti, se il nome dell’attuale re uscente era esplicitamente indicato nella successione al franchismo, nessun altro riferimento si faceva invece al post Juan Carlos. È stato lo stesso re uscente ieri a parlare della successione al trono del figlio Felipe (che diventerà re con il nome di Felipe VI) e che secondo le ultimissime previsioni dovrebbe essere proclamato re il 18 giugno.

IL RICONOSCIMENTO AL RE USCENTE. Nel testo del dl di oggi si è voluto riconoscere esplicitamente il ruolo avuto da Juan Carlos nella storia recente della Spagna: “senza l’impulso” del re, si legge la transizione dal franchismo alla democrazia “non sarebbe semplicemente stata possibile”. Fino alla proclamazione a re di Felipe, Juan Carlos rimarrà al proprio posto e con il titolo a tutti gli effetti per non lasciare vuoti di potere nel paese. Il decreto legge prevede che il giuramento del nuovo re avvenga davanti a una sessione congiunta delle due cortes, la Camera e il Senato spagnoli.

MIGLIAIA IN PIAZZA CONTRO LA MONARCHIA. I partiti che comunque hanno la maggioranza assoluta nelle due camere, il Partito socialista spagnolo (Psoe) e il Partito popular (Pp), sono entrambi favorevoli alla monarchia per cui il voto al dl sarà scontato. Tuttavia all’annuncio dell’abdicazione ieri anche a Madrid sono seguite manifestazioni di piazza contro la monarchia con una vasta adesione. Nella centralissima Puerta del Sol si sono date quasi spontaneamente appuntamento (allertate solo da un passaparola su internet) 20mila persone, 5 mila Barcellona, 4 mila a Valencia per chiedere l’instaurazione di una Tercera Repubblica. Ma per il momento dovranno aspettare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.