Google+

Sorpresa: in Libia non vincono i Fratelli Musulmani

luglio 13, 2012 Leone Grotti

Secondo gli exit poll delle prime elezioni da 48 anni a questa parte, il partito più votato è stato quello dell’ex capo del Cnt Jibril. Sconfitta per il partito islamista al-Watan e per quello dei Fratelli Musulmani.

Parlare di moderati o liberali forse è troppo. Però in Libia, stando ai primi exit poll delle prime elezioni da 48 anni a questa parte, non ha vinto il braccio politico dei Fratelli Musulmani. I risultati ufficiali si avranno solo settimana prossima, è presto per dire che, al contrario di Tunisia ed Egitto, in Libia non hanno vinto gli islamisti ma il risultato giunge imprevisto.

La coalizione delle Forze nazionali, guidate dall’ex primo ministro e capo del Consiglio nazionale transitorio libico Mahmoud Jibril (nella foto), avrebbe ottenuto una «vittoria schiacciante» a Tripoli, la capitale del paese, Bengasi, la capitale dei ribelli anti-Gheddafi, e nel deserto a sud. Secondo Nasser Ahdash, analista politico locale, «la gente vede in Jibril un’apertura al resto del mondo in contrasto con la politica di Gheddafi».

Il partito islamista al-Watan è rimasto molto deluso: «Dobbiamo rivalutare la nostra performance e decidere che tipo di alleanze vogliamo stingere», afferma il portavoce Anas Al-Fetory. Il partito di Giustizia e costruzione, espressione politica locale dei Fratelli Musulmani, non ha invece rilasciato dichiarazioni.

La vittoria di Jibril nei centri più importanti della Libia non deve però ingannare. Da una parte, infatti, non assicura al suo partito una maggioranza nell’Assemblea, visto che 120 seggi su 200 spettano a candidati indipendenti. Dall’altra Jibril, il personaggio più in vista durante la rivoluzione contro il rais Muammar Gheddafi, ha puntato molto sulla religione e l’islam per accattivarsi i voti della maggioranza della popolazione. Secondo un candidato indipendenti che si è guadagnato un seggio a Bengasi, Suleiman Zoobi, «chi dice che Jibril è un liberale non conosce il significato di questa parola».

L’Assemblea costituente ha il compito di nominare un nuovo governo e una commissione per redigere una Costituzione che dovrà poi essere ratificata con un referendum. Dopo, verranno fissate nuove elezioni nel 2013 per eleggere un Parlamento che sostituisca il Cnt, sperando che il paese non si divida prima.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.