Google+

Sono onorato di far parte di un club che si permette critiche alla magistratura

agosto 21, 2012 Lodovico Festa

Se anche Antonio Simone avesse commesso qualche illegalità, la carcerazione preventiva impostagli per confessare cose non vere, è barbarica. Per quello che ho osservato da collaboratore di Tempi, sono convinto della sua innocenza.

Se anche Antonio Simone avesse commesso qualche illegalità, la carcerazione preventiva impostagli per confessare cose non vere, è barbarica. Peraltro per quello che ho osservato da collaboratore di Tempi, sono convinto dell’innocenza di Antonio, dell’estraneità alle operazioni illecite che certamente si sono organizzate intorno a quelle che restano due magnifiche realtà della ricerca sanitaria italiana come il San Raffaele e la Fondazione Maugeri. Provato dai “casi” del 1992, in gran parte svuotatisi processualmente, questo caro amico mi appariva attento a non impaniarsi in nuove vicende italiane.

La violenza esercitata nei suoi confronti mi pare frutto di una logica di settori della procura milanese ispirati all’idea che i loro precedenti inquisiti debbano estraniarsi da qualsiasi rapporto con la vita pubblica. Anche una grande personalità del socialismo milanese – di cui non farò il nome per non rinnovargli dolori o persecuzioni – è stata trattata così: avvisi di garanzia ogni volta che si parlava di un ritorno alla scena pubblica.

A Simone, al di là degli effetti collaterali della persecuzione di Roberto Formigoni per “tentata aragosta”, in particolare, mi pare non si sia perdonato di sostenere un settimanale che si permette critiche alla magistratura politicizzata. Mentre mi onoro di far parte di un club di sospettati perseguitati da personaggi dalla notoria moralità di un Carlo De Benedetti, mi chiedo se questo club non sia un po’ timido nel mobilitarsi in difesa della libertà.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.